lunedì 3 agosto 2009

Cheesecake giapponese con more al rosmarino

Cheesecake giapponese

Da quando Sigrid e Kja sono tornate dal Giappone, oltre a continuare ad ammirare le loro foto, mi è tornato in mente il cheescake giapponese proposto da entrambe in passato e ho voluto finalmente provarlo. Mi sono attenuta alla ricetta di Sigrid che riporto tale e quale. L'interessante di questo cheesecake senza base è la cottura a bagnomaria in forno. Il risultato finale è un dolce ultrasoffice. La consistenza mi ha conquistata. Ho scelto di abbinarci una salsa di more e rosmarino, un abbinamento già provato in questa marmellata, la mia preferita.

Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro
  • 250 gr di formaggio fresco (tipo philadelphia)
  • 6 uova
  • 140 gr di zucchero
  • 100 ml di latte
  • 60 gr di farina
  • 50 gr di burro fuso
  • 20 gr di amido di mais
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1/ 4 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/ 4 cucchiaino di sale
  • 2 cestini di more
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di succo di limone
Preparazione: mescolare il formaggio , il burro fuso, il succo di limone e il latte fino ad ottenere una crema omogenea. Incorporare la farina, l’amido di mais, il sale e i tuorli (tenere da parte gli albumi), e mescolare bene. Montare gli albumi insieme al lievito, aggiungere gradualmente lo zucchero fino ad ottenere degli albumi compatti. Incorporare delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto, gli albumi al composto di formaggio, versare tutto l’impasto in uno stampo imburrato (o foderato con della carta da forno) di 26cm di diametro. Sistemare lo stampo dentro una teglia più grande, versare un paio di dita di acqua nella seconda teglia e infornare a 160°C per 1 ora e 10 minuti. Lasciar raffreddare completamente.

Per la salsa: schiacciare le more con una forchetta, tritare finemente gli aghi di rosmarino. Aggiungere il succo di limone e lo zucchero a velo e far sobbollire il tutto in un pentolino fino ad ottenere una salsa.
Servire il cheescake con la salsa.

Cheescake dopo

Deutsche Ecke

Japanese Cheesecake mit Brombeer-Rosmarin-Sauce

Dieser Käsekuchen kommt ursprünglich aus Japan. Er ist ohne Boden und wird im Ofen im Wasserbad gebacken. Die Konsistenz ist unheimlich fluffig und hat mich begeistert. Ich habe mich an das Rezept von Sigrid des italienischen Blogs "Il cavoletto di Bruxelles" gehalten. Sie war auch gerade in Japan und hat dort wunderbare Fotos geschossen. Eine andere italienische Foodbloggerin kam jetzt auch gerade aus Japan zurück und berichtete über die Teeplantagen in der Nähe von Kyoto. Auch hier beeindruckende Bilder.
Nach ihrer Rückkehr habe ich mich an diesen Käsekuchen erinnert und wollte ihn nun endlich probieren. Für die Sauce habe ich mich von meiner Lieblingsmarmelade inspirieren lassen. Das Ergebnis ist ein toller Sommerkuchen.

Zutaten für eine 26 cm Springform
  • 250 g Frischkäse (z.B. Philadelphia)
  • 6 Eier
  • 140 g Zucker
  • 100 ml Milch
  • 60 gr Mehl
  • 50 g geschmolzene Butter
  • 20 gr Speisestärke
  • 1 EL Zitronensaft
  • 1/ 4 TL Backpulver
  • 1/ 4 TL Salz
  • 2 Schälchen Brombeeren
  • 1 Rosmarinzweig
  • 2 EL Puderzucker
  • 1 EL Zitronensaft
Zubereitung: Frischkäse, geschmolzene Butter, 1 EL Zitronensaft und Milch cremig schlagen. Mehl, Speisestärke, Salz und Eigelbe unterheben und gut vermischen. Die Eiweiße mit dem Backpulver steifschlagen, den Zucker nach und nach hinzugeben. Die Eiweißmasse vorsichtig von unten nach oben in die Käsemasse unterheben. Den Teig in eine gebutterte oder mit Backpapier ausgelegte Springform geben. Die Springform in eine größere Backform mit stellen, in die 2-3 Fingerhoch Wasser gefüllt wird. Bei 160°C circa 1 Stunde und 10 Minuten backen. Vor dem Servieren komplett erkalten lassen.
Für die Sauce: Die Brombeeren mit der Gabel leicht zerdrücken. Rosmarin fein hacken. Mit den restlichen Zutaten vermischen und in einem Topf bei schwacher Hitze köcheln, bis die Brombeeren zu einer Sauce zerfallen.
Den Kuchen mit der Sauce servieren.

Postato da Alex

37 commenti:

Erborina ha detto...

ciao Alex,
vorrei tanto un alter ego per avere tempo di provare tutte le tue ricette golosissime!!!
ci vorrebbe, vero? ;)
Che bella faccia che ha questo cheesecake... l'avevo già visto da Sigrid e ora qua... uhmm, ora per colazione ci starebbe proprio.
Buona settimana!

Genny ha detto...

me la dovevi dare settimana scorsa..mannaggia ra le more son finiete!:Dmi mandi direttamente la torta??scherzi a parte, è molto interessante questo cheesecake diverso dal solito...

Camomilla ha detto...

La consistenza così setosa di questo cheesecake mi ha sempre tentata, tanto che appena guardo le foto me lo pregusto già in bocca... mi hai conquistata, lo farò!

Virginia ha detto...

Alex, stavo maneggiando con la tua marmellata di more proprio ieri, per cercare di capire la proporzione tra frutta e rosmarino che avevi utilizzato...ottimo questo dolce, non me lo ricordavo!

Lydia ha detto...

Se ho capito bene il cheesecake giapponese non ha la base di biscotti e burro, che è proprio la cosa che detesto nel cheesecake americano.
Mi piace!!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Erborina, credo ci vogliano almeno 3 vite per provare tutte le ricette golose che troviamo in giro!

*Genny, come già finite? Ricordo che da piccola le coglievo sempre a metà, fine agosto. La torta comunque è ottima con qualsiasi coulis di frutta

*Camomilla, è proprio la consistenza soffice che conquista

*Virginia, solitamente faccio a occhio :-)

*Lydia, infatti, è solo impasto. Quasi un frittatone dolce e soffice. La base del cheesecake americano non entusiasma neanche me. Lo mangio lo stesso eh, ma quel burro fuso mi fa sempre un po' senso.

Baci
Alex

Lilium ha detto...

Mi intriga l'abbinamento more - rosmarino, che sul tuo cheesecake dev'essere sublime :-) !
Una cosa mi ha sempre incuriosita... Chissà perchè questi cheesecake si chiamano "giapponesi", visto che di giapponese non hanno nemmeno un ingrediente... Io collego sempre uova burro & co. alla cucina occidentale.

Ciao,
Lilium

nina ha detto...

splendido quel piatto mangiato, ci passerei ancora una volta il ditino. un bacio a., come vorrei essere là.

sweetcook ha detto...

Senza parole, deve essere qualcosa di strepitoso, peccato solo che non lo si possa mangiare attraverso lo schermo sennò sai che volo avrebbe fatto quella fetta? ^_^

Fra ha detto...

Avevo provato a farlo e era venuto davvero molto buono, però la consistenza non era assolutamente quella desiderata!mi sa che devo proprio riprovare, perchè questo cheesecake ha un aspetto magnifico
Un bacione
fra

Ciboulette ha detto...

la cheesecake piu' buona del mondo, me la ricordo! Non l'ho mai provata, ma ora mi hai rinnovato il desideri che mi venne quando la vidi :))

Le more, le adoro, amo sfigutrarmi le gambe e le braccia di graffi per raccoglierle nei rivi, ma non mi capita tanto spesso :)

Un abbraccio!

elisa ha detto...

sarò ripetitiva..lo so..ma non posso non dirti che le foto sono stupende!!!!La marmellata di more è anche per me una delle mie preferite..col rosmarino???La proverò!!

Eva ha detto...

Käsekuchen im Wasserbad gebacken...das ist wirklich etwas komplett Neues - aber er sieht so gut aus, dass es den Versuch wert ist!

Elga ha detto...

Avevo provato a fare un japanese cheesecake seguendo la ricetta di Nightyfairy, ed era strepitoso, questo è davvero incantevole con la salsa che vi penetra e lo "imbussisce" di colore e sapore! Oggi qui c'è brutto..mi sa che accnedo il forno:))

Staximo ha detto...

La ricetta di questo cheesecake, come tante altre, è nella mia to-do-list da parecchio, ma non ho ancora fatto in tempo a provarla. Men che meno in questo periodo dove il forno è trasformato in armadietto :o)

Imma ha detto...

questo cheeecake e' spettacolare. Mi piace soprattutto la salsa si more al rosmarino che ci hai abbinato. Devo provarla! Ciao

Isafragola ha detto...

Buona la salsina di more... Anche il dolce sembra molto appetitoso.

Wella ha detto...

Ciao Alex, anch'io ho fatto questo cheesecake un po' di tempo fa, ma devo dire che non mi e' piaciuto molto, ha si una bella consistenza, ma il sapore mi ha deluso. Preferisco il classico americano. I miei tre bambini comunque lo hanno mangiato volentieri. Io l'ho servito con i lamponi. Wella

Anonimo ha detto...

Oh, der hört sich wirklich gut an und die Fotos sind klasse. Muss man ihn sehr frisch essen oder schmeckt er auch am nächsten Tag noch?
VG,
Claudi

Wella ha detto...

Alex, ammiro le tue foto da tempo e cerco di rubarti qualche segreto, mi diresti che macchina fotografica usi? Io ho una Canon Eos 10 non digitale ormai superata, e una piccola Nikon digitale che non mi soddisfa. Presumo, mi pare di averlo letto da qualche parte, ma forse mi sbaglio, perche' non riesco piu' a trovarlo nel blog che anche tu usi una eos? Siccome per me e' arrivata l'ora di scegliere una Canon eos digitale potresti consigliarmi sul modello? Ti ringrazio. Spero di non essere troppo sfacciata. Wella

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che buona questa cheese cake ma la cottura è davvero cosi breve??? sembra velocissimo e buonissimo da fare,la provero sicuramente!!baci imma

Onde99 ha detto...

Mia cara Alex, questo cheese cake è fenomenale... e poi, che gioia veder nobilitare così le more! Io le adoro, ma adesso vanno molto più di moda i lamponi e trovare una ricetta di un certo tono in cui compaiano le more è difficilissimo... ma tu così le porti alla ribalta! Ah, notizie sulle temperature? Lunedì prossimo parto in bermuda o in tuta da sci?

lefrancbuveur ha detto...

ottima davvero, complimenti!

LaGolosastra ha detto...

ehem... visto che non posso mangiare questo dolce causa restrizioni alimentari (però ammetto che è una delizia, anch'io l'avevo preparato quando Sigrid aveva postato la ricetta)... posso dedicarmi ad una sana scarpetta per far tornare candido il piattino?

Anonimo ha detto...

Che fortunella!!!Ieri ho colto delle more e stavo giusto cercando qualcosa da fare..e inoltre da tempo anch'io tenevo di mira quel cheesecake..Sei grande come sempre!!!W i foodblogger, w alex!!!!
annalisa

Buntköchin ha detto...

Sieht richtig schön saftig aus und ohne Boden mag ich Käsekuchen am liebsten.

enrico ha detto...

Che dire semplicemente deliziosa...se volete affogare i dispiacere per una torta non riuscita o volte festeggiarne una riuscitissima venite a visitare:
http://parliamodivino.blogspot.com

Ciao a presto

Enrico

Rita ha detto...

Alex,posso farti vedere il mio?
Avendo avuto qualche problemino con la base di biscotti e avendo cambiato qualche ingrediente,l'ho rinominato Pianoro cheesecake,ma in origine era giapponese anche lui!

http://lafucinaculinaria.blogspot.com/2009/07/pianoro-cheese-cake.html

Comunque confermo senza la base di biscotti è migliore!

Stupenda la tua marmellata di more,penso che la proverò sicuramente.
un bacio
Rita

Daphne ha detto...

WAU! l'altro giorno ho fatto dei dolcetti con le more selvatiche che ha raccolto padre nelle campagne pugliesi ^_^
Devo ancora postarlo; questo cheesecake dev essere buonissimo, un altro suggerimento per utilizzare le more!baci :)

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Lilium, sinceramente non mi sono documentata sull'origine del nome. Solitamente lo chiamano "japanese style". Probabilmente nel corso del tempo degli ingredienti tipicamente giapponesi sono stati sostituiti con ingredienti occidentali. Ma può anche essere che io stia sparando un sacco di cavolate :-)))

*Nina, ti coccolerei un po', tra dolci e girasoli

*Sweetcook, sarebbe la mia fine se si potesse mangiare attraverso lo schermo

*Fra, il mio è venuto abbastanza compatto rispetto a quello della foto di Sigrid. Probabilmente perchè ho usato uno stampo molto piccolo. Ma mi è piaciuto moltissimo

*Ciboulette, anche io ogni volta che ero in Abruzzo in agosto partivo per rovi a cogliere buste e buste di more. Qui non saprei dove cercare quelle selvatiche

*Elisa, grazie! Se ti piacciono le more allora la devi proprio provare. È molto particolare

*Eva, ich habe mich auch gewundert, aber es funktioniert recht gut.

*Elga, la salsa per me è fondamentale. Da solo è un po' come una grande frittatona.

*Staximo, qui si alternano 30 a 18 gradi e quindi a giorni alterni posso anche accenderlo il forno :-)

*Imma e Isafragola, e poi è velocissima da fare

*Wella, il sapore è diverso da quello ameriano che è cremosissimo. Trovo che questo japanese cheesecake debba essere assolutamente abbinato ad una salsa per valorizzarlo al massimo.

*Claudi, am nächsten Tag schmeckt er auch noch wunderbar

*WElla, io ho una eos 400d, ma è già uscito il nuovo modello, la 450. Io sono molto soddisfatta. L'obiettivo in dotazione l'ho scartato molto presto e l'ho sostituito con altri obiettivi. Io uso soprattutto un macro per le foto di cucina

*Imma, la cottura è di un'ora e 10, quindi non proprio breve

*Onde, le previsioni per questa settimana sono buone. Le temperature vanno dai 24 ai 32 gradi. Ma il tempo non è molto stabile e ogni tanto piove e arriviamo a 18 gradi. Ti tengo aggiornata. Ti mando una mail con i miei contatti. Se sei da queste parti e hai tempo mi farebbe piacere se riuscissimo a bere qualcosa insieme

*Le franc buveur, grazie!

*La Golosastra, anche io dovrei sottopormi a restrizioni alimentari!

*Annalisa, provale assolutamente con il rosmarino. Non rimarrai delusa

*Buntköchin, ich bin auch nicht so ein Fan von krümeligen und fettigen Käsekuchenböden

*Enrico, purtroppo io non posso bere nulla, ma vengo a vedere

*Rita, complimenti, ha un ottimo aspetto. Anche se leggendo gli ingredienti e vedendo la consistenza mi ricorda più quello americano, cremoso e con la base. Fantastico il nome del tuo cheesecake :_)

*Daphne, chissà che buoni i dolcetti

Buona giornata
Alex

mika ha detto...

Ho provato a farlo almeno cinque volte se non di più e non mi è mai venuto il disgraziato...chissà cosa sbaglio, sicuramente la temperatura del forno...ora mi sta antipatico, ma prima o poi lo sfiderò di nuovo... ^_^

hanna ha detto...

hört sich superlecker an.

fiOrdivanilla ha detto...

more e rosmarino l'ho provato anch'io! e confermo il suo gusto assolutamente unico.. se poi abbinato a questa cheese così spessa e cremosa, per di più comie salsa calda.. una favola.

Wella ha detto...

Grazie mille per i consigli sulla macchina fotografica Alex. Perlomeno adesso ho un punto di riferimento. E grazie soprattutto per questo tuo blog magico che mi fa stare cosi bene.
Una domanda, forse impertinente, ma l'altra cuoca? Non scrive tanto spesso?
Wella

Aiuolik ha detto...

Io che vado pazza per il cheesecake e per il giappone non ho mai provato questo dolce, ma si può? Bellissima la foto del piatto!

enza ha detto...

:)))) e adesso che gli dico a sara?

Anonimo ha detto...

Prima, vielen Dank für die Info!
VG,
Claudi