mercoledì 24 giugno 2009

Agnello alla lavanda con peperoni senza nome

Agnello alla lavanda

In questo periodo tutte le aiuole della città sono in fiore e quasi tutte sono coltivate a lavanda. Spesso mi fermo a fotografare l'aiuola davanti alla banca. C'è una grande rotonda all'entrata della città, tutta viola. Ogni volta che ci passo vorrei fermarmi e tirare fuori la mia Canon, ma probabilmente rischierei l'arresto per intralcio del traffico. Ho sempre amato usare la lavanda in cucina, nelle preparazioni dolci, ma soprattutto in quelle salate. E questo è un nuovo abbinamento che mi è piaciuto moltissimo. Ho marinato per qualche ora le costolette di agnello in olio, sale, uno spicchio d'aglio e dei fiori essiccati di lavanda (ho usato la mia lavanda del balcone, non quella delle aiuole :-) Bisogna fare attenzione a non esagerare con i fiori, altrimenti quel sapore di sapone che a molti non piace predomina. Per 8 costolette io ho usato 3 rametti di lavanda.
E poi le ho grigliate.
Come contorno ho scelto questo peperone lungo e dolce di cui non conosco il nome in italiano. Qui si chiama Spitzpaprika e lo trovo sempre nel mio supermercato turco insieme a simil-friggitielli. I peperoni li ho cotti in padella con tanto timo.

Con questa ricetta partecipo al contest di Genny "Ci mangiamo una tisana".



Vi ricordo altre ricette due ricette salate con la lavanda che hanno sempre un gran successo a casa mia

Pollo con timo e lavanda
Risotto lavanda e rosmarino


Spitzpaprika

Deutsche Ecke
Lammkoteletts mit Lavendel auf Spitzpaprika


Zur Zeit blüht der Lavendel in der ganzen Stadt und bei uns sind fast alle öffentlichen Plätze voller Lavendelsträuche. Oft halte ich einfach vor der Sparkasse, stecke den Kopf in dei Sträuche und fotografiere wild, während ich von anderen Bankkunden komisch angeschaut werde :-) Ich koche sehr gerne mit Lavendel, sowohl Süßes als auch Herzhaftes. Diesmal habe ich die Blüten für eine ganz simple Grillfleischmarinade verwendet. So habe ich Lammkotelettes ca. zwei Stunden in Öl, Salz, Knoblauch und getrocknete Lavendelblüten eingelegt, bevor ich sie gegrillt habe. Man muss nur aufpassen, mit den Blüten nicht zu übertreiben. Für 8 Kotelettes habe ich zum Beispiel die Blüten von 2-3 Stängel benutzt. Dazu habe ich in Öl und Thymian geschmorten Spitzpaprika serviert. Thymian und Lavendel passen sehr gut zusammen. Weitere herzhafte Rezepte mit Lavendel

Hähnchen mit Thymian und Lavendel
Risotto mit Lavendel und Rosmarin

Postato da Alex

40 commenti:

brii ha detto...

buon giornooooo carissima alex...
sono la prima...wow!!

quei peperoni, li fa mia mmma ripieni...da lei (in croazia) si chiamano semplicemente paprika.
sono favolosi....
come deve essere favoloso l'agnello con la lavanda..
aaaaaaaah...fai benissimo scrivere che non l'hai raccolta la lavanda nella rotonda! :))))

ti auguro una buonissima giornata
baciussss

Lydia ha detto...

Sai che io la lavanda non la uso mai proprio per paura del sapore di sapone????
Mi toccherà cominciare, dosandola con la tua setssa sapienza.
buona giornata cara insonne!!!

P.S.
Anch'io stamattina ho postato per il contest di Genny...

Artemisia Comina ha detto...

eh no, lydiuccia, la lavanda va messa, queste ricette di alex me le studio (quel pollo mi seduce). io l'ho usata di recente in una crostata con frolla al macis e ai grani del paradiso, con fichi, pesche e lavanda. non posto la ricetta perché va perfezionata, ma questo insieme di spezie e profumi, con gran contributo della lavanda, è piacevolissimo. un bell'incontro con il dente, perfino quando ho ingollato un rametto fiorito e caramellato!

Konstantina ha detto...

Anche io non ha mai usato la lavanda in cucina, ma ora che voglia di provare!!!
Devo proccurarmi una bella piantina di lavanda e poi...via con le ricette alla lavanda:))

genny ha detto...

porca paletta quando il mio cane smetterà di sradicarmela forse avro' ance iola lavanda:D altrimenti....hai detto che nell'aiuola ce n'è molta???:DDDDD !!!interessatnti le costolette marinate così....interessanti!ù:D

lenny ha detto...

Ho un certo timore ad utilizzare la lavanda in cucina, perchè so che non facilmente piace, ma se tu mi rassicuri che è essenziale un dosaggio ben calibrato, allora mi lancio e faccio tesoro delle tue ricette :))

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Brii, pure la mamma croata? Certo che una famiglia più internazionale della vostra è difficile trovarla :-)) A me piacciono moltissimo questi peperoni. Ci sono anche rossi, ma preferisco questi verdognoli che sono molto delicati

*Lydia, devi cominciare per forza! Inizia a dosare con molta parsimonia per vedere se il sapore ti piace. Ma ti assicuro che è delicatissimo. L'abbinamento migliore è pesche o albicocche e lavanda, se vuoi iniziare col dolce. Il pollo però te lo raccomando ;-)

*Artemisia, il pollo l'ho rifatto proprio la settimana scorsa dopo tanto tempo e mi ero scordata quanto è buono. Modestia a parte, ma mi sono davvero leccata le dita. E non solo io :-)

*Konstantina, poi la lavanda resiste fuori anche alle basse temperature qui in Germania, quindi ne avrai anche per l'anno prossimo

*Genny, si ma forse ti conviene cercare un'aiuola lontaaaaaaana dalla strada e dai cani :-))

*Lenny, tu che usi con quella maestria il gelsomino e altre essenze non puoi non provare la lavanda!

Buona giornata
Alex

babi ha detto...

Ciao Alex, buondì! Per me la lavanda in un piatto è una scoperta. Ho dato uno sguardo al risotto che hai linkato e sembra una favola! Se poi (per il risotto) scrivi che è un esplosione di sapori io lo devo proprio provare!
Buona giornata, Barbara :)

Aiuolik ha detto...

Sarei curiosa di assaggiarle queste costolette anche se so già che se le propongo ad Uncle storce il naso :-)

nina ha detto...

ieri ho mangiato agnello, poi ho strofinato le mani con un fiore di lavanda. ed eccoti qui.
hai dormito stanotte?

Virginia ha detto...

Quei peperoni, in versione forse un po' più piccola e rustica, li trovo sempre (e solo quelli) in Croazia. L'aspetto non ispira per niente, ma il sapore appaga eccome!

salsadisapa ha detto...

non conosco questi peperoni! ma so per certo che con la lavanda i peperoni ci stanno benissimo ;-) gran bel piatto alex!

Daphne ha detto...

Allora è proprio il periodo lavanda questo! ^_^
Che buona abbinata in questo modo :)
Io ci ho fatto un dolcetto, però la carne mi ispira parecchio così ^_*

Nirvana77 ha detto...

wow!!! che bell'abbinamento...

Buona giornata!!

Fedra

ps questa vclta non ti dico che la foto è splendida (delizioso qule piatto..!)...sennò ti abitui :o)

Elga ha detto...

Bellissimo piatto, lo riconosco anche se io l agnello non lo mangio: Questi peperoni li trovo al Lidl e sono denominati peperoni verdi, normali. Bellissima foto, un bacio

Fra ha detto...

Questo abbinamento mi intriga molto, se trovo del buon agnello proverò sicuramente. Quei peperoni li ho visti in Croazia, penso che sia l'ortaggio puù diffuso! ma qui in Italia non credo si trovi facilmente
Un bacione
fra

Pippi ha detto...

bisogna che mi decida ad usare la mia lavanda in giardino prima che sfiorisca del tutto!!! ma sai che io non li conosco davvero questi peperoni?! mi piace anche l'ide adel sale all'aceto balsamico.....;-)
geniale!
un bacione Alex alla prossima
Pippi

Dada ha detto...

Aspetto sempre con ansia i tuoi post e sono uno più bello dell'altro. Vedo che ti sei scatenata con la lavanda, io poi l'adoro. Grazie per queste idee stuzzicanti. Buona giornata!

Camomilla ha detto...

Buondì Alex, sai che non l'ho mai e dico mai usata la lavanda in cucina? Mi piace però l'idea di accostarla alla carne, quindi ok l'agnello e il pollo (che mi ispira tantissimo), immagino vada bene anche per maiale e vitello, che dici?
Un abbraccio!

Mariù ha detto...

Mi piacerebbe la lavanda?
E già, perché io non l'ho mai provata cosí come non ho mai provato nessun fiore edibile, non ho coraggio.
Ero lì lì per correre a comprarla (è l'agnello, che ci vuoi fare, non so resistere!) quando ho letto 'saponoso'... non sarà mica un'amichetta antipatica del coriandolo?? Non facciamo scherzi, eh!
Sapone a parte, l'agnello è stratosferico e quei peperoni lì appena bruciacchiati e moscetti sono da bava istantanea.
I s t a n t a n e a!
Un bacione, buona giornata!!
m.

Daphne ha detto...

Ma nooo..quale saponeee..la lavanda non sa di saponeeee..è stradelicataaa..e straprofumata pure :| povera lavanda ^_^
E' BUONIZZIMA, e rende i piattini deliziosi :)
provate per credere ..hihihi

Saretta ha detto...

E come al solito Alex ci presenta q2ualcosa di insolito...piatto raffinato e profumato.Bellissimo
Un bacione

giucat ha detto...

Ciao Alex, i tuoi abbinamenti sono sempre eccezionali. Non ho mai usato la lavanda in cucina, ma se chiudo gli occhi posso immaginarne il profumo. Se penso ai campi di lavanda che ho visto in Francia, quasi mi commuovo. Un bacio, Cat

Lisette ha detto...

buono! quasi quasi me la faccio con una bella fettina di seitan..;))

manu e silvia ha detto...

Questa carne tendiamo a consumarla solo nel periodo pasquale: è delicata, ma non semplice da preparare in modo originale! tu però ci sei riuscita davvero bene: profumato e saporito
baci baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

spettacolare come sempre e anche buonissimo!!baci imma

Mimmi ha detto...

Tu mi liquidi in quattr'e quattr'otto una ricetta che sa di poesia!
Ah, ho fatto il tuo gelato alle pesche e lavanda e indovina un po' che mi é successo? Mi sono... sbattuta...
Un bacio, Mik

lamiacucina ha detto...

wir mögen Lavendel auch sehr, benutzen ihn meist als Zugabe zu herbes de provence.

Buntköchin ha detto...

Lammkoteletts darf ich hier leider nie machen, weil Mr. Buntcooking dann streikt. Mir würde es wunderbar schmecken.

Chiara ha detto...

Bella ed originale ricetta. E poi l'agnello mi piace proprio.
Anche io , vedo e fotografo lavanda dappertutto , prima che "finisca"devo fare un post...color lavanda.
ciao chiara

Staximo ha detto...

Sai che qui l'agnello al di fuori del periodo pasquale è una rarità?
Lo trovo un po' assurdo poichè è una carne molto buona. L'abbinamento lavanda-carne è da provare ora che ho sperimentato l'abbinamento dolce.
Dei peperoni ignoro il nome, ricordo che ne erano banchi pieni nei mercati ungheresi e me li servivano ripieni a colazione :o)
Ciao,
Simona

NADIA ha detto...

Io adoro la lavanda: è buona da mangiare, è bella da vedere ed ha un profumo unico!
Ma 3 rametti bastano? Se ne sente il profumo?
Comunque bella ricetta!

Nadia - Alte Forchette -

Nicole ha detto...

Ciao! anche io amo molto la lavanda ma per ora l'ho sperimentata solo nei dolci! Mi piace l'idea di usarla per marinare la carne,immagino rilasci il profumo senza però poi trovarsela necessariamente nel piatto. Davvero un ottima idea anche quella del pollo!!!Un bacione!

Onde99 ha detto...

Uh, che bellino questo piatto! Peccato che non mangio agnello, secondo te quale altra carne ci potrebbe stare bene? Ovvero, io mangio solo pollo, oca e maiale, secondo te possono andare?

bocetta ha detto...

Era da un pò che non passavo,mi sono riempita bene bene gli occhi di colori e il naso di profumi immaginati,e adesso posso sognare a occhi aperti! il tuo blog è proprio un toccasana all'apatia,
grazie!

Fico e Uva ha detto...

La lavanda in una preparazione di carne ... bhe che dire, non ci avrei mai pensato! Ma si sa che se si viene sul vostro blog qualcosa da imparare c'è sempre! Ottima idea!
Ps anche noi in giardino abbiamo della lavanda.. ci sbizzarriamo allora! Baci Fico&Uva

Danda ha detto...

ciao carissima, che bella idea! Durante i miei anni in terra d'Albione ho imparato ad apprezzare la lavanda nei dolci (gli inglesi la usano molto) ma col salato non l'ho mai provata. Bisogna rimediare quanto prima!
un abbracccio

Ciboulette ha detto...

devo aggirare il mio macellaiooche d'estate non vende agnello e potare un po' della lavanda che ormai cresce incontrollata sul balcone, e poi....comprare i friggitelli :D

E poi provre pian pianino ad usare la lavanda con il salato :)
Un bacio!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Tutti, in questo periodo non faccio in tempo a rispondere a tutti in tempi brevi e non riesco neanche a girare per blog come vorrei. Pardon :-)

A tutti quelli che vogliono iniziare ad usare la lavanda con il salato consiglio di provare per prima cosa il pollo al timo e lavanda. Vi assicuro che non rimarrete delusi.

*Camomilla, con il maiale o il vitello non l'ho mai provata, ma tentar non nuoce. Se provi fammi sapere

*Mariù, buttati, non te ne pentirai. L'agnello è la carne che preferisco e ogni volta che vado dal turco non so resistere

*Mimmi, anche tu hai il libro di gelati della Linda Tubby?

*Staximo, per fortuna qui l'agnello lo trovo sempre nei negozi turchi. Da brava abruzzese non posso farne a meno

*Nadia, 3 rametti dovrebbero bastare. Se poi piace molto il sapore della lavanda si può anche aumentare, ma per chi non l'ha mai provata nel salato forse è bene non esagerare

*Onde, col pollo ci sta, quello l'ho provato. Per il resto bisognerebbe provare

Un abbraccio a tutti
Alex

Bruna ha detto...

Buongiorno Alex,
è da qualche giorno che sto spulciando tra le tue ricette e mi è capitata sott'occhio questa delle costolette d'agnello. I peperoni assomigliano moltissimo ai peperoni bianchi mantovani che ho scoperto quando mi sono trasferita sulle colline moreniche sotto il lago di Garda. Non so se si tratta degli stessi, sono dolci più digeribili dei normali peperoni con la buccia molto tenera. I miei compaesani mi hanno suggerito di cuocerli a listelle in forno ricoperti con pangrattato e spezie. Devo dire che sono ottimi.
Proverò sicuramente delle ricette, cordiali saluti.