domenica 22 febbraio 2009

Torta al vino e cioccolato

Torta al vino e cioccolato


Questo weekend sono andata a trovare a Strasburgo la mia nuova "vicina di casa", Francesca. Ho pensato di portare un dolce che ci siamo pappati dopo una cena a base di ottimi formaggi francesi e baguette appena sfornata. La ricetta me l'ha passata mia madre che mi ha assicurato la buona riuscita. In effetti è molto buona, anche se non proprio la torta più leggera del mondo. Facilissima e velocissima nella realizzazione, è particolare per l'aggiunta del vino rosso. Nonostante sia già una bomba calorica, sia Francesca che io ci avremmo mangiato volentieri un po' di gelato di vaniglia oppure della panna semimontata. Tanto per esagerare.

Ingredienti per uno stampo di 26 cm
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • 200 gr di burro morbido
  • 150 gr di farina
  • 1/8 l di vino rosso
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 3 cucchiaini colmi di cacao in polvere
  • 150 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 150 gr di mandorle tritate grossolanamente
  • 1 bustina di vanillina
  • una bustina di lievito in polvere per dolci
Preparazione: sbattere con la frusta elettrica le uova, lo zucchero ed il burro fino ad ottenere una crema. Aggiungere tutti gli altri ingredienti ed amalgamare bene. Versare l'impasto nello stampo imburrato e infornare per un'ora a 175° C.

Torta al vino e cioccolato


Deutsche Ecke

Schoko-Rotwein-Kuchen


Super schneller Kuchen, der immer gelingt. Der Rotwein gibt einen besonderen Geschmack und vor allem auch eine schöne dunkle Farbe. Obwohl der Kuchen bereits eine Kalorienbombe ist, würde ich etwas Vanilleis oder geschlagene Sahne dazu servieren.

Zutaten für eine 26 cm-Springform
  • 4 Eier
  • 250 g Zucker
  • 200 g weiche Butter
  • 150 g Mehl
  • 1/8 Liter Rotwein
  • 1 TL Zimt
  • 3 gehäufte TL Kakaopulver
  • 150 gr Schokostreusel oder Schokotropfen (Zartbitter)
  • 1 Pck Vanillezucker
  • 1 Pck Backpulver
Zubereitung: Mit dem Schneebesen Eier, Zucker und Butter schaumig schlagen. Alle restlichen Zutaten hinzugeben und schnell verquirlen. Den Teig in eine gebutterte Form geben und für 1 Stunde bei 175°C backen.

Postato da Alex

50 commenti:

Castagna e Albicocca ha detto...

PRIMAAA! Fantastica! la farina di mandorle da sempre un tocco in + ai dolci, mi piace moltissimo. Bo giusto un buon dolcetto in bottiglia, chissà se è l'occasione giusta per provarlo?? O magari me lo bevo tutto e x la torta non rimane + nulla?
Non preoccuparti pe rle calorie! Anch'io sono in piena fase dolce...lievitati dolci in particolare :-))

BACIONI
CAstagna

Cianfresca ha detto...

Come sempre meravigliosa.. è molto particolare e decisamente invitante! Strasburgo è una città meravigliosa.

cuochetta ha detto...

Alex, anche se è una vera bomba di calorie questa torta è d'effetto!!!

Ma dimmi: le mandorle... le triti con la pelle? o le sbollenti prima togliendo la pelle?

Un bacio e buona domenica a te e alla tua nuova vicina!
Anna

Susina strega del tè ha detto...

Curiosa... mi intriga...complimenti alla mamma!!

Le Vinagre ha detto...

sembra buonissimo questo accostamento...
sicuramente il vino esalterà il gusto meraviglioso del cioccolato...
bellissima idea!!!

Giovanna ha detto...

che meraviglia questa torta, con il vino non l'avevo mai sentita, già il cioccolato e le mandorle bastavano per farmene desiderare una fetta... non parliamo del fatto che c'eravate voi.. e per di più a Strasburgo

giulia ha detto...

Una ricetta davvero originale! Non amo molto il vino, quindi non so dire se mi piacerebbe... Ma nella vita bisogna pur provare! Magari mi lascio ispirare!!!
Un abbraccio giulia

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Visto che un debole per le torte al cioccolato mi appunto all'istante questa tua proposta: cioccolato, mandorle e vino che trionfo! bacione

enza ha detto...

e anche io l'avrei accompagnata da abbondanti cucchiaiate di panna o di crema inglese alla vaniglia, il gelato di inverno mi fa freddo.
invece butto giù beveroni immondi al sapore di pipì di gatto e faccio la fame.
ma finirà ohhh se finirà.

Snooky doodle ha detto...

sembra buonissima. adoro vino e cioccolata propio un abbinamento buonissimo :) le mandorle danno quel tocco in piu di bonta :) e meravigliosa :)

lenny ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lenny ha detto...

Mi sarebbe piaciuto tanto stare a chiacchierare con voi e gustare questa golosa torta!!!!!!!

Elga ha detto...

WoW! Non ho altre parole.se non INVIDIA!!!!..allo stato puro:)

Eva ha detto...

Tolles Rezept - danke!!

Joannie ha detto...

Grazie per le ricette--e le fotografie.

Nell'apprezzamento, gli trasmetto un premio di Premio Dardos. I particolari (scuse, in inglese) sono qui: http://poe-query.blogspot.com/2009/02/premio-dardos.html.

JAJO ha detto...

E brave le mie due "straniere" !!! ^_^

FrancescaV ha detto...

ahahahah siamo proprio delle golose ;-) Aggiungerei che è anche molto profumata: quando la porti in tavola non puoi aspettare a mangiarla, perchè l'odore di cioccolato persistente è irresistibile. Bellissima la foto con il bicchiere di vino. Un bacione cara e buon lunedì.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Buongiorno a tutti :-)

*Castagna, ho corretto nella ricetta: non si tratta di farina di mandorle ma di mandorle tritate grossolanamente. Anche se secondo me viene buona anche con la farina di mandorle

*Cuochetta, sono senza pelle. Io le trovo già tritate al supermercato. Puoi usare anche le scaglie di mandorle se vuoi

*Giulia, il vino non si sente molto, ma dà un tocco particolare. Considera che io non bevo vino, quindi sono sicura che piacerà anche a te

*Enza, e tu hai tutta la mia ammirazione. Credo di essermi giocata quei due chili persi in un solo weekend francese :-))

*Joannie, grazie mille! Thank you so much

*Francesca, certo che ce ne siamo pappata un bel po' :-)))


Ciao
Alex

Lydia ha detto...

Io davanti alle tue foto resto senza parole

Ciboulette ha detto...

Deve essere buonissima, Alex..l'accostamento cioccolato e vino rosso l'avevo gia' sentito. ed ora quanta voglia ho di provarlo?????? Un sacco :))
Baci e buona settimana!

NIGHTFAIRY ha detto...

Meravigliosa..questa torta é fatta proprio per me!!!
Buon inizio settimana!

Genny ha detto...

Gnam!! e che bello il blog bilingue!:DDD:davvvero brave!

Onde99 ha detto...

Che abbinamento insolito! Il vino rosso l'ho messo nel pane, nella carne, nel risotto, soprattutto nel bicchiere... mai nei dolci! Però questa torta ha un aspetto molto invitante!

Saretta ha detto...

che favola di torta!!!!!
E che bello lo scambio di cortesie tra "vicine" :D
bacione

Magnolia Wedding Planner ha detto...

ehh ma qui mi si tenta ! eccome se mi si tenta :-P ragazza questa torta è meravigliosissimissima!
bacio
silvia

Virginia ha detto...

Che associazione a delinquere!!!

Adrenalina ha detto...

Averti come vicina di casa è per me un sogno :P
Te l'avevo mai detto? :P
Questa torta è da provare assolutamente!! Bacioni :*

P.S. Quanto invidio te e Francesca che avete a portata di mano questi posti splendidi :)

Marie_I Calicanti ha detto...

wow è una meraviglia questa cosa... doppio wow

Staximo ha detto...

La foto da vicino-vicino è da svenimento! Mi sa tanto che riuscirei a mangiarne parecchia pure io! :o)

Lisa ha detto...

la farina di mandorle è perfetta per questo dolce, complimenti! buona!

Fra ha detto...

L'aggiunta di vino rende questa torta al cioccolato davvero raffinata! Davvero un ottimo modo per concludere una cena passata in buona compagnia
Un bacio
fra

fiore_labs ha detto...

meravigliosa... assolutamente da provare!!!!
Ah.. tanto per la cronaca.. ho fatto i tuoi gnocchi di ricotta, grazie per avermi fatto fare una bellissima ( e buonissima) figura!!!
baciotti
fiore

peppinella ha detto...

ich nehme sowohl als auch----vom foto---den wein und den kuchen. gleichzeitig----:-)

Benedetta ha detto...

in effetti sembra proprio appena appena...FAVOLOSA! Cioccolato, mandorle, cacao, gocce di cioccolato..il vino ci deve stare proprio bene, ma credo che anche la panna o il gelato non sarebbero male!

vorrei essere davvero la tua vicina di casa!

un abbraccio, a presto!

Milla ha detto...

Tanto vale esagerare...almeno ogni tanto...no?? ;-))

Acilia ha detto...

Lascio un bacio ad entrambe.

papavero di campo ha detto...

una sosta da te, alex, a immaginare come sia la tua torta al cioccolato e vino, ma sensorialmente confesso che l'acquolina si è è gia prodotta e il corpo si sa che ha sempre ragione! golosamente ragione va'!

miciapallina ha detto...

E si, posso davvero dire che piano piano sto tornando alla normalità.... e infatti non so se essere più "catturata" dalla ricetta o dalla foto...
Proprio non saprei!
E invece rosico rosico rosico per la lontananza!
miaooooooooooooooooo

Anonimo ha detto...

Ciao Alex, non avevo pace, dovevo farlo... mi sono procurata il latticello, i semini e un po' di tempo libero e l'ho fatto!!! il tuo pane al latticello per la prima colazione era diventato il chiodo fisso.... peccato che è venuto un disastro!!! ho seguito passo passo la tua ricetta, ma la parte inferiore non è lievitata. Ora, invogliata dal post di Artemisia e dal tuo commento ti chiedo: il forno deve essere ventilato? passare da una temperatura di 200° a una di 150° può influire sulla lievitazione?
Ti ringrazio in anticipo per l'aiuto che vorrai darmi e complimenti, il blog è stupendo.
Mimma

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Fiore, sono contenta che vi siano piaciuti! Sono velocissimi vero?

*Mimma, strano, perchè il pane al latticello è una di quelle ricette che mi riesce sempre. Il forno non è ventilato. I primi 30 minuti a 200 gradi dovrebbero bastare per la lievitazione. L'unica cosa che mi posso immaginare è che possa dipendere anche dalla qualità del latticello. Una volta ho provato a fare questo pane con dello yogurt diluito ed è venuto tutto gnoccoso.
Hai usato il lievito per dolci? Quello in polvere?
Ho avuto vari riscontri su questa ricetta ed è sempre riuscita, quindi non so proprio da cosa può dipendere :-((
Se riprovi fammi sapere, sono curiosa.

Saluti a tutti
Alex

Ady ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ady ha detto...

Sai Alex mi incuriosisce molto questa torta proprio per l'uso del vino, è tipica della tua zona?
La proverò senz'altro che dici un Montepulciano d'abruzzo potrebbe andare bene?
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Effettivamente il latticello che ho comprato (bio, e molto costoso tra l'altro), sembrava più uno yogurt, mentre credo che quello home-made sia più liquido. Il lievito che ho usato era quello per dolci in polvere e anche il mio forno non era ventilato. Proverò di nuovo comunque, poi ti faccio sapere.
Mimma

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Ady, no, la ricetta me l'ha data mia madre che credo l'abbia avuta da un'amica. Quindi non so dirti quali siano le origini di questa ricetta. Il Montepulciano va benissimo, l'ho usato anche io :-)

*Mimma, il latticello che compro qui è moooolto liquido. Potrebbe essere quello il motivo

Ciao
Alex

Erborina ha detto...

mi piacciono un casino le foto. Brava Alex! :D

brii ha detto...

himmel! 250gr di zucchero????
:))))
alex...buongiornooooooo
un saluto velocissimo un bacio sulla fronte e scappo via!
si si..questa la conosco...buonissima! :)))
baciusss

comidademama ha detto...

nooo ho perso il banner di questa ricetta! peccato, colori meravigliosi e deve essere ottima

Marika ha detto...

Tosta lo è davvero, ma quale delizia non lo é?
Non avevo mai visto però del vino in un impasto morbido da torta ...
Marika

Philo ha detto...

Un gâteau que j'ai déjà essayé, un délice !

Anonimo ha detto...

LA TORTA AL VINO E CIOCCOLATO E' SEMPLICEMENTE DELIZIOSA,LA FACCIO SPESSO E VI ASSICURO CHE FA IMPAZZIRE ANCHE I NON GOLOSI!!!!111