mercoledì 22 agosto 2007

Zwetschgendatschi - il mio dolce preferito

Zwetschgendatschi

Era anche ora di un dolce, un dolce di quelli "seri". Il dolce della mia infanzia, il "dolce tedesco" per antonomasia, il dolce che da bambine aspettavamo tutto l'anno e che mia madre faceva durante l'intero periodo delle prugne. La varietà di prugne deve essere quella della foto ... e solo quella. In tedesco si chiama Zwetschge - prunus domestica è il suo nome latino. Per ottenere un risultato dolce e succoso le prugne devono essere belle mature, altrimenti bisogna abbondare di zucchero.
La versione originale prevede una spolverata di zucchero e cannella oppure l'aggiunta di un impasto (tipo quello dei crumble per intenderci) sbriciolato sulle prugne. Ma non sarei io, se non facessi sempre di testa mia e anche questa volta ho apportato una piccola modifica: una volta sfornato ho cosparso il dolce di zucchero alla lavanda. L'idea mi è venuta dopo aver letto il post di Isabilla che mi ha ricordato di avere ancora dello zucchero aromatizzato nella dispensa. Questo connubio mi è piaciuto molto, anzi mi piace ancora: mentre scrivo sto mangiando l'ultimo pezzetto! Tradizionalmente il Zwetschgendatschi si mangia con un bel cucchiaio colmo di panna montata ... è la morte sua!
Se vi piace la lavanda trovate altre ricette qui, qui e qui.

Ingredienti per una placca da forno

Per l'impasto:
  • 375 gr di farina
  • 1/2 cubetto di lievito di birra (20 gr)
  • 125 ml di latte
  • 75 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 60 gr di burro fuso
  • 1 presa di sale
+ 2 kg di prugne /zucchero alla lavanda (o zucchero e cannella) qb

Preparazione

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e sciogliere il burro in un pentolino. Versare la farina in una scodella, aggiungere tutti gli altri ingredienti e formare un impasto consistente. Lavorarlo bene e lasciar poi lievitare l'impasto in un luogo caldo finché sarà cresciuto al doppio della sua dimensione iniziale.
Una volta lievitato, stendere l'impasto e rivestire la placca da forno precedentemente inburrata.
Coprire l'impasto con le prugne snocciolate e tagliate a metà (o a quarti se preferite).
Infornare a 180° (forno ventilato) per circa 30 min. Appena sfornato, cospargere il dolce di zucchero aromatizzato.

P.S. C'è chi fa lievitare l'impasto diversamente, io vi ho riportato il procedimento "rapido" adottato da me. L'impasto è risultato molto soffice, anche se la base mi è venuta un po' alta.

P.S.2: Io ho usato una piccola teglia per torte e con il resto dell'impasto ho fatto un altro dolce che vi presenterò al più presto. Le dosi qui riportate sono però per un'intera placca da forno.

Zwetschgen

Deutsche Ecke

Zwetschgenkuchen mit Lavendelzucker

Zutaten für ein Backblech:

Für den Teig:
  • 375 g Mehl
  • 1/2 Würfel Hefe (20 g)
  • 125 ml lauwarme Milch
  • 75 g Zucker
  • 1 Ei
  • 60 g Butter
  • 1 Prise Salz
Für den Belag: 2 kg Zwetschgen und Lavendelzucker (oder Zimt und Zucker)

Zubereitung:

Die Hefe in der lauwarmen Milch auflösen, die Butter schmelzen. Aus den Zutaten für den Teig einen Hefeteig kneten und bis zur doppelten Größe an einem warmen Ort gehen lassen.
Den Hefeteig ausrollen und auf ein eingefettetes Backblech legen. Die entsteinten und eingeschnittenen Zwegtschgen dachziegelartig auflegen. Den Kuchen in den vorgeheizten Ofen (180° Umluft) ca. 30 Min. backen. Danach den Kuchen mit Lavendelzucker bestreuen.

Zwetschgendatschi 2

24 commenti:

Viviana ha detto...

Meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
Era un po' che leggevo tra i commenti la richiesta di un dolce.. beh, credo che tu abbia superato le aspettative!
Quando finisce il periodo delle prugne che mi organizzo per provarla anche io?
un bacio

nightfairy ha detto...

Stupendo!io devo fare giusto colazione..ghgh..Buona giornata!

Francesca ha detto...

ah bè, pensavo che ora solo insalatine (buonissime) ;-)
Uh ma che bello, che buono, che bello e che buono. L'idea dello zucchero aromatizzato alla lavanda l'approvo in pieno, chissà che profumo e sapore. Non serve cuocere un po' le prugne prima, per ammorbidirle? Io in questi giorni sto mangiando tanto (sob!) ma cucinando poco (cucina il marito), vado avanti a idee. Spero di riattivarmi presto. Un bacio grande e una buona e golosa giornata. Ciao!

Aiuolik ha detto...

E se ti dicessi che in cucina ho delle prugne come quelle della foto? Questo dolce tedesco manca nella mia collezione per cui quasi quasi...
Vabbè ora vado a farmi una nuotata così magari smaltisco qualche caloria e posso permettermi una fetta di torta :-)
Ciaoooo,
Aiuolik

Vaniglia ha detto...

Ambeh vedi questaaaaa che ti combina!! Io c'avevo sentori d'anteprime come di' postali che sarebbe giunta quanto prima una goduria with a huuuUuUuuge capital letter..ma non ero pronta a cotanta sbavaaanzaaaaaaa!!
^---------------^
E fu cosi' che sciacquo' la tastiera del computer gia' di prima mattiiiina! Ma c'aggia fa cu' ttte!?!???
Baciozzoli cara ;-D

Alex e Mari ha detto...

*Viviana, le prugne dovresti trovarle per ancora fino a fine settembre.
Mi hai fatto morire con il tuo "sorrisino da ebete" :-))

*Nightfairy, questo dolce è una vera coccola.

*Francesca, mi ero un po' stufata delle insalatine!! Chissene dei rotolini di ciccia! Ti ricordi che lo zucchero alla lavando lo abbiamo visto anche da Castroni? Ma è tanto più facile farlo in casa. Ed è davvero profumato. No, le prugne si ammorbidiscono a perfezione in forno. Sempre che si usi questa varietà. Beh, perchè non posti qualche ricettina del maritino???

*Aiuolik, e se ti dicessi che dovresti proprio provarlo?!! Nuotata???????? In mare?????????? Grrrrrrrrr, invidia......

*Vaniglia, era proprio questo il dolce che avevo in forno mentre ti scrivevo!! Beh, ogni tanto una sciacquatina alla tastiera ci vuole ... almeno alla mia che è lurida!

Baciotti a tutte, Alex

Viviana ha detto...

Vaniglia, hai veramente ragione! Ma come si deve fare con tutte!!

Pensa che in questo momento mi è venuta così fame che sento quasi l'odore di questa torta che hai preparato!!
poi passo da Nightfairy e vedo quella sua ricettina dei pancakes di ricotta, e poi il semifreddo al caffè di Francesca... e a me i dolci non piacciono particolarmente, mi state convertendo!!!!
Qui i miei colleghi si girano a sentire le mie ranocchie far festa dentro la pancia...
forse è il caso di andar a mangiare qualcosa!!
Aiuolik.. se andassi a fare la spesa in questo momento mi sparerei i prossimi 3 stipendi!!!

cat ha detto...

mammachebbuono! questo dolce va alla grande anche dalle mie parti, insieme agli zwetschgenknoedel. La variante con gli streussel è una goduria, ma una botta calorica! Bella l'idea dello zucchero alla lavanda, magari da spolverizzare sulla mitica cucchiaiata di panna semi-montata,mmmm il fine settimana vado dai nonni, il pruno mi spetta! saluti golosi cat

Grissino ha detto...

Son contento che sei andata sul dolce però la prossima volta qualcosa col... CIOCCOLATO, slurp!
Comunque io adotterei i seguenti accorgimenti: impasto con la macchina del pane (si fa prima, si impasta meglio e fa pure lui la lievitazione, eventualmente se ne fa una seconda in teglia). Magari si può usare un mix di farina normale e Manitoba così dovrebbe tenere meglio le due lievitazioni. E poi o prugne buone o ciccia. Se no come la mettiamo fra "Per ottenere un risultato dolce e succoso le prugne devono essere belle mature, altrimenti bisogna abbondare di zucchero" e LA LINEA?
:-D
Io comunque sono per gli streusel che danno quel tocco in più sconosciuto agli italiani
;-P

Alex e Mari ha detto...

*Viviana, intanto sei riuscita a calmare le ranocchie?

*Cat, ciao, bentrovato anche qui! Gli Zwetschgenknödel sono ancora più goduriosi! Qui non si trovano. Tocca farli :-)) Allora aspetto cosa sforni tu con le prugne.

*Grissino, o mamma, vedo che sei tosto da accontentare :-) Col cioccolato qui sei messo male ... non lo amo particolarmente!
Prima ancora della macchina del pane mi serve una casa più grande ... poi forse se ne parla. Ma io amo lavorare l'impasto con le mani. Anche con le mani si può rispettare la prima e la seconda lievitazione ... certo, per un impasto lievitato ci vuole tempo, ma anche il mio metodo "rapido" non ha dato scarsi risultati :-)
Mi parli di LINEA e poi vuoi gli Streussel ... una bomba di burro, farina di mandorle e zucchero??? :-D

Luca ha detto...

Ma guarda... è la prima volta che visito il vostro blog (via MuVara) e che ti trovo? Uno dei ricordi più indelebili dei miei trascorsi in Germania!!! Che bontà...
Complimenti :-)

Grissino ha detto...

Eh, agli Streusel NON si può resistere!
;-)

Christian ha detto...

Ciao Alex e Mari
Davvero invitante, complimenti.

Alex e Mari ha detto...

ragazzi che ricordi con questa torta: la mamma del mio ex fidanzato tedesco la faceva sempre buonissima!! Mi verrebbe voglia di provare, ma tra scatoloni e cose ... se ne riparla forse la prossima settimana...
brava alex, questa me la segno...

e per grissino...
io adoro il cioccolato... non potrei vivere senza... quello bello nero... ma non troppo! quindi aspettati
qualcosa ... prima o poi!

baci
mari

Alex e Mari ha detto...

*Luca, benvenuto :-) Dove e quanto sei stato in Germania? Beh, i dolci tedeschi restano nel cuore!

*Grissino, :-)))

*Christian, grazie Chef :-)

*Mari, eh immagino di aver evocato dei ricordi. La data del trasloco si avvicina, vi penso.
Ah, alle ricette cioccolatose allora ci pensi tu? Baci, Alex

paola ha detto...

Non voglio finire le prugne in giardino prima di poter fare questo tuo magnifico dolce.
La foto è veramente bellissima !

Dolcetto ha detto...

Ah alex questa la voglio porprio provare: dev'essere squisita! Bellissime le foto, stupenda la torta e... che acquilina che mi è venuta! Aspetto di trovare le prugne giuste e poi via di torta!
Sei stata bravissima come sempre!

isabilla ha detto...

che bello questo dolce!
lo zucchero al profumo di lavanda è favoloso, e l'altro giorno, in pieno sballo da lavanda, ho preso il miele e ho aromaizzato anche quello, usato pocchissimo con il gelato al fiordilatte e nello yoghurt..
godurioso.

scusa l'ot, ma tu vivi a monaco?
se sì, lo sai che è una delle città più belle, per me e mio marito, ne siamo letteralmente innamorati! ci vado spesso perchè ho due amiche che ci vivono.
Sei mai stata al Nectar?

shaghy ha detto...

questo fine settimana penso proprio che sarà il dolce tedesco che porterò alla trattoria muvara, visto che abbiamo deciso di festeggiare l'oktoberfest anche dalle nostre parti! speriamo venga bene...ho già l'acquolina in bocca!"

shaghy ha detto...

perdonami....per quanto riguarda le quantità, come mi regolo? dovrei fare un dolce per circa 15 persone. che dici, utilizzo la placca da forno(leccarda)? le dosi giuste sono quelle riportate in ricetta? ho capito bene?
grazieeee

shaghy ha detto...

un'ultima domanda e poi nn vi disturbo più.....come al solito mi ricordo le cose a rate ;)
la torta va servita calda? tiepida? fredda?

VerA ha detto...

Alex, sei davvero la numero UNO!!!

Artemisia Comina ha detto...

nel mio giro di visita mi imbatto in questa: mi piace; e sono ancora in tempo con le prugne :)

la sissa ha detto...

Ho fatto questo dolce che mi aveva intrigato parecchio! Soffice e delicato, mi è piaciuto molto!
Ciao.
Sissa