giovedì 21 giugno 2007

Bicchierino di albicocche alla lavanda

Albicocche e lavanda_1


Ecco un dessert decisamente più adatto alle attuali temperature, in cui torno ad usare la lavanda. Stavolta con la frutta, più precisamente con le albicocche. La stessa ricetta si può fare anche con le pesche oppure mischiare pesche ed albicocche. La ricetta originale prevede un topping di panna montata. Io ho preferito un'alternativa più leggera e ho usato il "Quark", un formaggio fresco tipico della Germania. È un misto tra yogurt e ricotta. Chi può permettersi qualche caloria in più può usare anche il mascarpone. Io comunque riporto la ricetta originale trovata in questo splendido libro. Poi sbizzarritevi voi a trovare l'alternativa che più vi aggrada. E, prendendo spunto dalla domanda fattami da Daniela , mi raccomando assolutamente di usare la lavanda alimentare! Non usate la lavanda colta nelle aiuole (non si sa mai quale cane c'è passato!!) o quella trattata e non aprite neanche i sacchetti profumati per l'armadio!!!

Ingredienti per 4 persone
  • 400 gr di albicocche mature
  • 250 ml di panna
  • 1 cucchiaino di lavanda fresca o essiccata
  • 1/2 limone
  • 2 cucchiaini di aceto balsamico (meglio se bianco)
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
Preparazione

Denocciolare le albicocche e tagliarle a pezzettoni. Unire il succo di limone, la lavanda pestata al mortaio, l'aceto e lo zucchero di canna e far cuocere in una pentola a fuoco lento per circa 15 minuti. Far raffreddare la composta e distribuire nei bicchieri.
Intanto montare la panna, aggiungere qualche goccia di limone e lo zucchero a velo e versare sulle albicocche. Guarnire con un rametto di lavanda fresca.

Albicocche e lavanda_2


Deutsche Ecke:

Aprikosenkompott mit Sahne/Quark und Lavendel

Das Originalrezept sieht als Topping Schlagsahne vor, ich hab mich aber für Quark entschieden! Die Kombination Aprikosen-Lavendel ist einfach einmalig!! Pfirsiche schmecken aber genauso gut.

Zutaten für 4 Personen:

  • 400 g vollreife Aprikosen
  • 250 ml Sahne (oder Quark)
  • 1 TL Lavendelblüten (erst mörsern)
  • 1/2 Zitrone
  • 2 TL Balsamico-Essig
  • 2 EL Rohrzucker
  • 1 EL Puderzucker
Die Aprikosen entsteinen und in Stücke schneiden. Die Früchte mit dem Zitronensaft, den Lavendelblüten, dem Essig und dem Rohrzucker in eien Topf geben und ca. 15 Minuten auf kleiner Flamme köchel lassen.
Das Kompott abkühlen lassen und in Gläser Füllen. Die Sahne mit einigen Tropfen Zitronensaft und dem Puderzucker steif schlagen. Das Kompott mit einer Sahnehaube garnieren und mit frischem Lavendel dekorieren.

14 commenti:

daniela ha detto...

non ci posso credere!

2 minuti fa ero sotto la doccia e pensavo "adesso esco e compro le albicocche che con la lavanda ci stanno benissimo…
ancora gocciolante mi affaccio da te/voi e cosa trovo? albicocche e lavanda!!
e in più un suggerimento di libro che senza sfogliarlo ho già voglia di averlo!!

ho trovato due maghe… ;)

apprendistacuoca ha detto...

quel libro mi fa sbavare da mesi e mesi!!! lo voglio!!! credo di averlo scritto in uno dei miei primissimi post, il che mi fa pensare che è passato più di un anno dalla sua pubblicazione!!!

ricetta magnifica! ho ancora tantissima lavanda da utilizzare...potrei fare un menù monotematico e proporre il risotto e questo dolce!
oppure il troppo stroppia? ci penserò...
baci

Francesca ha detto...

anche io quel libro ANCORA non ce l'ho , ma epr ora è meglio così chè altrimenti non so più dove metterli tutti i libri di cucina che compro! Un'amica tedesca mi ha dato una ricetta di un dolce con il quark, che son messi che volgio provare, ma ancora nulla. prima o poi :-) Oltre all'abbinamento gustoso tutto da provare l'agginamento cromatico è elegantissimo.

Aiuolik ha detto...

Mi sento in minoranza...non ho mai provato l'abbinamento albicocche/lavanda ma a sto punto mi sa che dovrò...
Ciaooooooo

anna ha detto...

Passo di qui per caso, attraverso il blog di gatadaplar. Non posso fare a meno di farvi i complimenti. Troppo bello questo blog, ci sono delle cose che mi fanno morire, mi piacciono troppo. Potrei citare i cantucci, per es. Brave, davvero brave.
Anna

Dolcetto ha detto...

Che bello questo bicchiere! Davvero bellissimo, mi piacerebbe averlo qua ora come dessert... Spero di trovare la lavanda alimentare così me lo provo...
Bravissima!!!

cat ha detto...

beello arancio e viola! ho le albicocche dell'orto, il quark, da noi come se piovesse!, oggi un cliente incredibile mi telefona: scusi dovreste venire a togliere i fiori dell'aiuola di lavanda, i clienti dell'albergo hanno paura delle api...morale della favola sono tornato a casa con un fascio di lavanda che facevo fatica ad abbracciare...è un segno del destino DEVO provare questi bicchierini;o)
saluti arancioeviola cat

Alex e Mari ha detto...

Daniela, beh, la telepatia fra italiane all'estero evidentemente funziona!!

Apprendista, il libro è davvero bellissimo. Una goduria per gli occhi oltre che per il palato. E poi ci sono tante ricette con le erbe ed i fiori ... cosa aspetti ad andare in libreria? :-))

Francesca, io ho dovuto comprare uno scaffale Billy solo per i libri di cucina ... e pensare che quasi mai cucino seguendo alla lettera le ricette! Il Quark è una gran bella invenzione! Le cheesecake vengono benissimo. Quando ero piccola mia madre lo comprava in un negozio a via Salaria (altezza via savoia), ma non so se esiste ancora. Ci trovavamo un sacco di prodotti tedeschi.

Aiuolik, prova prova!! Join the club :-)

Anna, grazie per i complimenti e benvenuta!

Dolcetto, anche i biscotti alla lavanda sono buonissimi ... questo ingrediente non deve mancare nella tua dolcetteria!

Cat, beh, direi che allora questo bicchierino è un MUST! Immaginavo che il quark ti fosse molto familiare!

Buona giornata a tutti, Alex :-))

daniela ha detto...

cat sei il solito fortunato!
ma se usate tutti quella da giardino allora posso anche smetterla di spendere miliardi x i sacchetti di lavanda alimentare!

vabbé magari aspetto che nasca prima la piccola… on c'est jamais ;)

Il tortellino ha detto...

Questo libro è assolutamente fantastico e se poi quelle ricette non le cucinerai mai.....non importa perchè basta sfogliarlo per tirarti su il morale e godere dello stupore degli amici pensando a quando presentarai quelle meravigliose ricette.....

Gourmet ha detto...

Bravissime le nostre cuoche dell'altro mondo!!!
P..s dite un pò ma nessuna di voi ha voglia di coimentarsi nei muffin monday 4.0 che sono in giorco da ales di PRESERVELESS esattamente qui:

http://preserveless.blogspot.com/2007/06/mm04-eat-drink-challenge.html
Su dai ragasseeeeeeeeeee!!!

anna ha detto...

La lavanda questa, come definirla spezia?, così versatile...ho provato il risotto ed era eccezionale non mancherò di provarla con questo buon dessert...baci

chiara ha detto...

mhmhmhmmmmm :P Che buoni! Io mi sto coltivando la lavanda da mesi...non vedo l'ora che fiorisca!!

Alex e Mari ha detto...

Daniela, sì ... forse è meglio aspettare! Cmq usare quella fresca è un bel risparmio :-)

Tortellino, hai proprio ragione! È soprattutto un libro per gli occhi. Molte ricette sono poco realizzabili oppure richiedono ingredienti per me spesso introvabili, ma è semplicemente spettacolare!

Gourmet, grazie :-) Vado a dare un'occhiata da Ales ... sono presissima, ma spero di riuscire a partecipare ... dipende un po' dalle scadenze ;-)

Anna, l'hai provato??! Sono contenta che ti sia piaciuto!

Chiara, forse posterò qualche altra ricettina con la lavanda ... quindi raccoglila e conservala :-)

Buon weekend a tutti, Alex