giovedì 29 gennaio 2009

Vellutata di topinambur con pinoli

Vellutata di topinambur

Vi avevo già anticipato che ci sarebbe stata una ricetta con i topinambur, questo strano tubero che sono finalmente riuscita a trovare al mercato. Da tempo ero curiosa di assaporarne il sapore, per scoprire inoltre se veramente sa di carciofo come mi avevano detto in tanti. Non per niente in inglese di chiama Jerusalem artichoke. E sì, effettivamente sa molto di carciofo e questo non può che rendermi ultrafelice, considerato che 1. i carciofi qui non sono un gran che e 2. ultimamente i carciofi non mi fanno star molto bene.
Come al solito, quando provo per la prima volta un nuovo ingrediente, cerco di non stravolgerlo e di gustarmelo in una preparazione possibilmente semplice. Ma la prossima volta sperimenterò magari una ricetta più elaborata come quella eccezionale di Tatjana.
Spero di ritrovarli al mercato (quello lontano, figuriamoci se li trovo qui da me) - ma al limite potrei mettermi a scavare nel giardino del vicino di casa, visto che ho scoperto che i fiori che avevo fotografato a fine estate sono proprio fiori di Helianthus tuberosus. Belli vero?

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di topinambur
  • 2 patate
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 200 ml di vino bianco
  • 1/2 l di brodo vegetale
  • olio
  • sale e pepe
  • 4 cucchiai di pinoli
Preparazione: sbucciare i topinambur e le patate e tagliarli a cubetti. Sbucciare cipolla e carota e tritarle finemente. Scaldare un po' d'olio in una pentola e rosolare il trito di cipolla e carota. Unire i topinambur e le patate e lasciare insaporire per un minutino facendo attenzione che non si attacchino. Sfumare con il vino bianco e aggiungere il brodo vegetale. Cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. Frullare il tutto con il minipimer. Se dovesse risultare troppo densa, aggiungere altro brodo. Salare e pepare.
Tostare intanto i pinoli in un padellino antiaderente. Impiattare e servire con un cucchiaio di pinoli a porzione.

Helianthus tuberosus - fiore del topinambur


Deutsche Ecke

Topinambur-Suppe mit Pinienkernen

Topinambur probiere ich zum ersten Mal. Und wenn ich eine neue Zutat zum ersten Mal probiere, versuche ich immer, keine so komplizierten Rezepte zu testen, sondern möchte den puren Geschmack geniessen. So entstand diese einfache Suppe, die wunderbar nach Artischocke schmeckt und zu den gerösteten Pinienkerne sehr gut passt. Man kann sie auch mit etwas Sahne "aufpeppen", aber ich finde, sie schmeckt so schon sehr intensiv. Und die Blumen hier oben sind eben "Helianthus tuberosus" aus dem Nachbarsgarten ... vielleicht sollte ich mal graben, um die Knollen zu finden :-)

Zutaten für 4 Personen
  • 400 g Topinamburknollen
  • 2 Kartoffeln
  • 1 Möhre
  • 1 Zwiebel
  • 200 ml Weißwein
  • 1/2 l Gemüsebrühe
  • Olivenöl
  • Salz + Pfeffer
  • 4 EL Pinienkerne
Zubereitung: Die Topinamburknollen und die Kartoffeln schälen und in Würfel schneiden. Die Möhre und die Zwiebel schälen und fein hacken. Etwas Olivenöl in einem Topf erhitzen und Zwiebel und Möhre darin glasig andünsten. Die Topinambur- und Kartoffelwürfel hinzugeben und ca. 1 Minute unter Rühren anbraten. Mit Weißwein ablöschen. Mit der Gemüsebrühe auffüllen und bei schwacher Hitze ca. 20 Minuten köcheln lassen. Alles mit dem Pürierstab mixen. Sollte die Suppe zu dickflüssig sein, noch etwas Gemüsebrühe hinzugeben. Mit Salz und Pfeffer abschmecken. In der Zwischenzeit die Pinienkerne in einer beschichteten Pfanne ohne Fett anrösten. Die Suppe in Teller geben und jede Portion mit einem Eßlöffel Pinienkernen servieren.

Vellutata di topinambur

Postato da Alex

51 commenti:

Lydia ha detto...

Ecco ora sono rimasta l'unica a non aver mai mangiato i topinambur.
Devo correre ai ripari anch'io, e per l'anno nuovo devo fare il proposito di assaggiare topinambur e sedano rapa

Mariluna ha detto...

davvero bella la tua zuppa é bene, rrproporre questa radice-tubero...che sà di antico ma molto apprezato per le sue virtu' ed il sapore del carciofo é la sua forza, si presta a tante preparazioni...ho già provato a farlo semplicemente insaporito nel burro fuso, in padella, proprio per scorpirne quel sapore particolare...oggi vado al mercato!!!
buona giornata

Virginia ha detto...

Alex, i fiori di topinambur sono bellissimi, dalle mie parti (a Mantova) al bordo di quasi tutti i fossi ce n'è una foresta!!
Tra l'altro, ti ci vedo scavare nel giardino di casa...

fiore_labs ha detto...

Alydia qui sopra voglio dire che non è la sola!!! Certo che voi fate diventare invitante anche un semplice tubero!!!
Buona giornata
fiore

JAJO ha detto...

Il sedano rapa, grazie alle tue "istigazioni" l'ho provato... ora mi mancano cardamomo e topinambur :-D
Messi in lista !!!
Un baciooooo

catobleppa ha detto...

proprio ieri ho comprato i topinambur per la prima volta... e non sapevo come cucinarli! Proverò sicuramente la tua ricetta. Ciao!

sweetcook ha detto...

Io non li ho mai visti dal vivo, non so neanche che forma abbaino, ma se dici che sanno di carciofo, mi piaceranno senz'alltro:)
E cucinati come hai fatto tu, ancora di più:)

Lisa ha detto...

Incredibile!
Ieri sera a cena ho preparato una vellutata di topinambour in versione quasi identica!!! Con la sola differenza che non ho messo le carote, ma tutto il resto(procedimento e pinoli compresi)uguale. Non ci volevo credere quando ho aperto il tuo blog!!!

Onde99 ha detto...

Uffa, ma dove si trovano questi topinambur? :-( Come il sedano rapa, non li assaggerò mai...

Viviana ha detto...

Buonissimi i topinambur... piacciono anche a me tantissimo e poi sono bellissime le piante... dicono che siano infestanti.. qui in zona da novembre inziano a vedersi ai cigli delle strade un sacco di margheritone bellissime gialle... mi sono sempre chiesta infatti ocme mai costino così tanto!
questa vellutata rispettosa del topinambur è una delizia!!! :)))
un bacioneeeeee

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Lydia, non sei sola :-)))

*Mariluna, ho avuto proprio quell'impressione assaggiandolo, l'impressione di un sapore antico! È vero.

*Virginia, credo che se solo ci provassi i vicini mi lincerebbero! Non siamo in ottimi rapporti :-(
E non credo che loro sappiano di avere una tal delizia in giardino

*Fiore, no, sicuramente non siete le sole.

*Jajo, come???? Cardamomo ancora non l'hai provato? Occorre rimediare immediatissimamente

*Catopleppa, allora arrivo a fagiolo :-))

*Sweetcook, se ci fai caso, sono i tuberi che ho messo nell'header. Hanno una forma simpatica

*Lisa, a volte ci sono strane sintonie in rete :-)

*Onde99, non disperare!! Tu dove abiti? Al nord credo sia più facile trovarli

*Viviana, anche io li trovo bellissimi i fiori. Così alti e leggiadri. Un baciotto

Ciao
Alex

Ady ha detto...

Peccato per i carciofi te li avrei spediti volentieri, ma quando ci rifarai pace fammi un fischio mi raccomando!
Il topinambur non l'ho mai provato in realtà neanche mai cercato, forse perchè non l'ho mai visto in giro, la tua zuppa sembra deliziosa, potrebbe essere un detox no?
Baci

Fra ha detto...

I topinambur sono buonissimi...peccato che ques'inverno non sia riuscita a trovarne neanche uno (così come le rape grrrrr.....). Magari potrei provare a coltivarne sul terrazzo ;D
Un bacio grande
fra

Staximo ha detto...

I topinambour mi piacciono tantissimo! semplicemente spadellati li avevo fatti così. Poi ho in archivio delle foto di un piatto semplicissimo di cui ovviamente non ricordo le dosi :o) però come idea in più te la potrei cmq publicare.
Io riesco a trovarli alla coop, nel reparto frutta/verdura ma dentro i frigoriferi, nelle scatoline quadrate e trasparenti in cui vendono anche i pomodorini simil-pachino. Il prezzo purtroppo è da "rapina", pensando soprattutto al fatto che i canali sono pieni di queste piante. Penso però siano in pochi a coltivare intensivamente queste piante!

nina ha detto...

il topinambur qui lo trovo di sicuro! in questi giorni me lo accapparrerò per la prima volta, in tuo onore ;)
ciao cara, in nome della Gemütlichkeit.
un bacio

valverde ha detto...

Mi aggiungo ai fan dei topinambur : sì sono squisiti e fanno bene a chi soffre di diabete (per il contenuto di inulina).Io ne consumo molti -lessi-,unico "guaio" : mi gonfiano un pò il pancino , avete suggerimenti?Proverò sicuramente la tua ricetta ,grazie Alex , nel tuo bellissimo blog trovo sempre idee strepitose e foto splendide, un bacione da Bologna ,ciao val

Saretta ha detto...

Sìsìsì i firi magnifici)la tua foto poi è stupenda) ci sono anche nelle mia terra origine(ovviamente a milano nein!).Proprio il mio ragazzo mi aveva rivelato che erano topinambur!
Io li adoro ma non mi fanno stare molto bene quindi..mi tocca ripiegare su carciofi!
Bellissima questa vellutata , brava alex!
bacioni

Marie_I Calicanti ha detto...

Che buona sembra questa zuppetta... se questo fine settimana li trovo al mercato la farò in vostro onore. ciao e buona giornata.

Lisa ha detto...

mi hai riscaldato la giornata!!! grazie!

michela ha detto...

Adoro le vellutate...mi piace il topinambur..mi sa che se lo trovo quando faccio la spesa...la provo subito.

elisa ha detto...

io li ho mangiati grazie alla nostra Lory che me li mandò lo scorso anno..buonissimi!E la tua vellutata sarà eccezionale..però attenta agli effetti indesiderati.. ;))))))))))))))

Gatadaplar ha detto...

Ciao! Anch'io li ho provati l'anno scorso, ma non mi hanno lasciato granchè colpita... forse mi aspettavo chissà che (anch'io fan sfegatata dei carciofi) o forse... non erano freschi? o forse ho scelto la ricetta sbagliata... Poi non li ho più trovati per sperimentare di nuovo :*)
I fiori di tobinambur sono tra i miei preferiti, perchè sembrano dei piccoli girasoli!
Pensa che appena trasferita nella nuova casa, una amica mi diede qualche pezzetto di tubero, che piantai nel giardino condominiale.. ne venne un cespuglio bellissimo ma... a fine fioritura... avevano invaso, con le nuove patate TUTTO QUANTO!!!
Non ti dico la fatica per estirparli tutti... e buttai TUTTO... non sapevo che erano commestibili!!!!!! ^_____^
Per cui, se vuoi coltivarli, ti consiglio in un bel bidone se non vuoi ritrovarti una foresta amazzonica gialla :DDD
Un bacio!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Ady, grazie cara! Si si, tutto detox in questo periodo

*Fra, se li coltivi leggi i consigli di Gatadaplar :-))

*Staximo, li avevo visti una volta anche io al supermercato e mi ero rifiutata di comprarli proprio per il prezzo. Poi invece li ho trovati al mercato. Ne avevano intere cassette e il prezzo era decisamente più abbordabile.

*Nina, ;-) un abbraccio forte

*Valverde, eh eh, quell'effetto un po' lo ha fatto anche a me, ma mai così come la scorzanera!!

*Saretta, sembreresti non essere la sola. Invece a me quell'effetto lo stanno facendo proprio i carciofi

*Marie, se li trovi a Roma fammi sapere dove

*Lisa, Michela, :-)

*Elisa, credo che in Piemonte si trovino molto facilmente. I topinambur bisogna mangiarli quando non si hanno poi grandi impegni con tanta gente :-)

*Gatadaplar, ahaha non oso pensare a tutti i tuberi che si trovano nel giardino del vicino!!!!

Ciao
Alex

cuochetta ha detto...

Ciao Alex, pensa che il topinambur la chiamano anche la patata x i diabetici xchè ne possono mangiare in quantità esagerata senza problemi! è un piccolo tubero dalle qualità preziose insomma! Ti auguro di ritrovarlo e provare la ricetta di Tatiana, intanto io mi segno anche la tua zuppa... che di zuppe io non mi stanco mai! Baciozz

Castagna e Albicocca ha detto...

Bene! Son contenta che ti siano piaciuti!! sai che si possono mangiare anche crudi? Tra un po' posterò un aricetta al riguardo...nel frattempo gustiamoci tante belle creme che ci scaldano un po'!

Castagna

Castagna e Albicocca ha detto...

PS cmq secondo me danno il loro meglio nel flan e nel risotto!

Bacioni

elisabetta ha detto...

Adoro i topinambur e i loro splendidi fiori *_*

Adrenalina ha detto...

Lo posso dire? certooooooooo che lo posso dire!!! Bellissimaaaaaaaa fotooooooooooooo!! Fotografare il nero non è da tutti!! La vellutata deve essere buonissima, quando torni da me me la fai???
Mi manchiiiiiiiiii :*

Aiuolik ha detto...

Vista la somiglianza magari provo questa vellutata con i carciofi, tantui qui i topinambur quando mai li trovo :-)

Ciaooooo

manu e silvia ha detto...

Neppure noi abbiamo mai assaggiato il topinambur...e saremmo anche curiose!
Questa vellutata è molto ricca di verdure, ed il colore è davvero strano! i pinoli sono quel croccante che ci sta!
si, ci sembra ben riuscita!
bacioni

Elga ha detto...

Anche io non li ho mai mangiati e devo dire che questa chicca che ricordano i carciofi mi intriga moltissimo:))Ma che delizia quei pinoli tostati..troppo carini

Barbara ha detto...

Adoro i topinambur e sicuramente ti copierò questa vellutata con brodo vegetale, grazie davvero!!

Anonimo ha detto...

Se mangio itopinambur scoppio... ;) ma li adoro come fiori... e pure in questo caso hanno un effetto collaterale che può risultare poco simpatico: sono infestanti. camminano camminano camminano e alla fine ti trovi il giardino pieno...

Cinzia

Cianfresca ha detto...

Aspettavo con ansia la tua ricetta con il topinambur!! L'ho mangiato davvero raramente, il più delle volte sotto forma di chips deliziose.. ma devo lavorarci secondo me può dare soddisfazioni!

Eva ha detto...

Super - noch ein schönes Rezept mit Topinambur,klasse! Danke!

blunotte ha detto...

ma com'è bello di tanto in tanto venirvi a trovare e legegre queste deliziose ricette!

anna ha detto...

Se il sapore del topinambur è simile al carciofo io passo, non è proprio la mia verdura preferita. Comunque se vuoi posso darti una mano a scavare! :D
Baciotti

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Cuochetta, avevo letto di questa proprietà dei topinambur! Proprio un tubero prezioso

*Castagna, infatti mi chiedevo se si potessero mangiare anche crudi. Aspetto la tua ricetta

*Elisabetta, i fiori sono proprio belli

*Adre, tutto quello che vuoi quando vieni :-)

*Aiuolik, sai che pensavo di abbinare magari i topinambur alla bottarga? Secondo me ci sta bene

*Manu e Silvia, nelle vellutate mi piace mettere sempre qualcosina di croccante che faccia contrasto

*Elga, si è strano, sembra di mangiare una patata al sapore di carciofo

*Barbara, :-)

*Cinzia, stranamente però nel giardino dei vicini sono solo in un angolino. Ma magari sotto terra è già tutto infestato

*Cianfresca, avrei voluto provare anche io a farli fritti, ma per ora mi devo accontentare di preparazioni più leggere. Ma devono essere ottimi

*Eva, Blunotte, ;-)

*Anna, così ci arrestano a tutte e due :-))))

Buona giornata
Alex

lenny ha detto...

Non sapevo che quei magnifici fiori gialli fossero di topinambur: qualche anno fa mia madre ne aveva ricevuto in regalo i tuberi e li piantò in un ampio vaso rettangolare; crebbero a dismisura, sofffocando la altre painte e mia madre, la stagione successiva li debellò ...
Se riesco ad acquistare i topinambur, proverò la tua vellutata: il tocco dei pinolii tostati è fantastico, sta bene su tutto!
Baci

giulia ha detto...

Se ti armi di paletta e vai a scavare devi assolutamente immortalarti in una foto!!!! Se per caso trovo i topinambur li provo!!!!
Buona giornata :*** giulia

enza ha detto...

ce li ha il super bio sotto casa.
li avevo provati così http://iodagrande.blogspot.com/2007/12/odio-i-cornflakes.html adesso li proverò come fai tu.
baciiiiiiiiiiiii da qui a li

mika ha detto...

Oh, nemmeno quà in sardegna si trovano i topinambur, o almeno non li ho mai visto...ma se sanno di carciofo appena sarò a milano andrò a caccia...immagino che a milano si trovino facilmente...

Antonella ha detto...

Mai mangiati. Il tuo blog mi sta facendo scoprire tantissimi prodotti della terra di cui ignoravo l'esistenza.

la frenk ha detto...

i topinambur a Roma li trovo, tanto per cambiare, da NaturaSì... saltati in padella con peperoncino, aglio e generosa manciata di prezzemolo finale li uso per condire la pasta (di farro/di kamut)... quando ho voglia di strafare ci metto pure una spolveratina di parmigiano reggiano...
a occhio e croce questa tua vellutata è meravigliosa :-))) la proverò!

comidademama ha detto...

I topinanbur li ha mio papà in giardino, mi piacciono tanto tanto anche crudi
questa vellutata è bellissima

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che buoni i topinambur! Visto che i nostri provengono dall'orto il tuo scatto dei fiori estivi, mi riporta alle temperature e ai cieli azzurri della bella stagione :-)
Io solitamente li uso come verdura o per l'antipasto, copio il tuo suggerimento per la vellutata! baci

Azabel ha detto...

Buoni i topinambur, quest'anno non li ho ancora presi però... i mali della convivenza, al moroso non piacciono! Ma perchè, perchè mi sono trovata uno così?
Forse se glieli propino sotto forma di zuppa non se ne accorge... mumble mumble...

NIGHTFAIRY ha detto...

Sai che finalmente ho assagiato anche io i topinambur, fatti a tortino!mi sono piaciuti molto!
La tua zuppa é strepitosa e coccolosa. Buona domenica!

LaGolosastra ha detto...

IL topinambur mi piace da impazzire ma mi fa malissimissimo... eppure avrei una voglia pazza di mangiarlo ancora!
Questa zuppetta poi, mi ispira tantissimo!

claudia ha detto...

io i topinambur li adoro e li patisco.. mi causano una colite straordinaria.. però il tentativo di provarli come zuppa lo fo! sia mai che trovo il modo di assaporarli fino in fondo, poi con quei pinoli, una delizia!

Tatiana ha detto...

Alex... sigh non li trovo più nemmeno io... Ma sai che non pensavo che parlassi di me, mi hai messo la j al nome credevo che fosse un altra ahaha grazie per avermi pensato ma la mia daiiiiii non era elaborata in compenso la prox volta provo la vellutata... kiss tu intanto scava il giardino al vicino ti trovo un altra ricetta aahha