mercoledì 12 settembre 2007

Tagliatelle integrali con pesto di mandorle e aromi vari del mio giardino...

tagliatelleintegr (2)


Sì ragazzi non so cosa sia, ma sono in un trip "integrale"... mi diverte troppo questa cosa dell'esperimento e il sapore del cibo integrale mi piace moltissimo! Quanti ne avrò mai fatti nella mia vita di esperimenti... alcuni ben riusciti, altri meno (e quelli me li tengo per me...)! Come credo e sono sicura tutti voi la passione del cibo va a braccetto con la voglia di creare con il cibo che incontriamo nella nostra vita... e questo ovunque nel mondo!


Mi aggiravo per il giardino e ho visto della bellissima salvia, della menta, del rosmarino e pure della lavanda... sì certo anche se è inverno qui a Auckland continua a crescere di tutto... davvero incredibile per una nordica come me! Comunque un giardino pieno di risorse... e io non sono da meno... of course... e quindi mi sono messa lì con la farina integrale... e ho pensato di provare a fare le tagliatelle... altro esperimento ... con un pesto di quei fantastici aromi... Ho deciso poi mentre lavoravo la pasta che forse con le mandorle avrebbero legato prorio bene. La farina integrale ha indibbiamente un suo fascino particolare e quella che avevo io era veramente molto granulosa... come se fosse stata macinata poco. Infatti alla fine non legava e ho dovuto aggiungere un rosso d'uovo all'impasto.



Ingredienti per 4 persone


Per la pasta
400gr di farina integrale
4 uova
1 rosso d'uovo

Per il pesto
200gr di mandorle spelate
Olio evo
salvia
rosmarino
lavanda
menta
sale
pepe

Lavorare la farina con le uova e il rosso fino ad ottenere un impasto bello consistente. Lasciare riposare in frigo per almeno 30 min. Riprendere la pasta e stenderla e tagliarla per fare delle tagliatelle o passarla nella macchina della pasta...

tagliatelleintegr (1)


Per il pesto... difficile dare delle quantità precise... io sono andata proprio a occhio... secondo me dipende un po' dai vostri gusti! Comunque ho tritato con il tritatutto le mandorle e l'olio finchè non ho ottenuto una bella consistenza, poi ho aggiunto gli aromi e ho aggiustato di sale e di pepe.


tagliatelleintegr (5)

Postato da MARI

21 commenti:

Morrigan ha detto...

Sì ma a me viene fame co' 'sta ricettina! :-DDD
Gnam!

elisa ha detto...

chissà quanto erano profumate..e poi l'integrale fa bene..quindi..che il tip continui..
Baci

adina ha detto...

certo che se anche durante l'inverno cresce di tutto.. come lo potete chiamare inverno? che bello caspita! ma stai in nuova zelanda per sempre? non tornerai più?

Aiuolik ha detto...

Beh in cucina bisogna proprio sperimentare, l'ho sempre detto e questa ricettina ne è un prova! Slurp!
Ciao,
Aiuolik

Dolcetto ha detto...

Devono essere davvero squisite! Anche io ho scoperto da poco la farina integrale e devo dire che la apprezzo particolarmente.
Sei proprio brava!

k ha detto...

Che meraviglia. E che foto!!!
Anch'io stasera pesto di mandorle (ma solo col basilico)...
baci

Ilva ha detto...

Brilliant pesto!

Alex e Mari ha detto...

Morrigan: era fantastica! Anche i bambini se la sono pappata!

Elisa: Sì queste erbe qui erano davvero profumatissime... ne basta poco!

Adina: sì anch'io non so se chiamarlo proprio inverno... Per sempre in Nuova Zelanda? Chi lo sà... chi vivrà vedrà...

Aiuolik: guarda io sono proprio una sperimentatrice... ma a volte faccio dei pastrocchi da Piccolo Chimico! :-)

Dolcetto: Buona buonissima ... sembra dia davvero un altro sapore a tutto!

K: anche le mandorle una scoperta... sono fantastiche! Dolci o salate! Davvero un regalo di madre natura!

Ilva: Thanks! A brilliant taste as well!

Barbara ha detto...

Are the herbs from your new garden Mari? They look wonderful I don't think I like the taste of lavender - it's sometimes a little too strong for me.

Adrenalina ha detto...

Spettacolare questa ricetta e poi bellissimo l'insieme dei colori a piatto finito :)
Secondo me si mangia anche con gli occhi!!

Grissino ha detto...

Ma a voi due non viene mai un "trip dolce"?!
:-P
Daiiiiii, magari per Natale, OK?
;-)

Grissino ha detto...

P.S.: un trip dolce SERIO, eh! Con tantissimissimo cioccolato, magari anche qualche spezia tipo cannella... :-D

cat ha detto...

le tagliatelle sono proprio belle ruvide, le erbette sono di un verde intenso, e anche il vaso sul davanzale è una bellezza: bella ricetta! ...perchè a me vengono solo trip golosastri? grissino, come ti capisco! saluti golosi cat

Mimmo ha detto...

che ricettine ECCEZIONALI!!!

complimenti!
ciao!

Francesca ha detto...

cara Mari, fai proprio bene a buttarti sull'integrale, anche io ne amo il sapore, il profumo e anche quel colore grezzo. E che peso profumato! Bravissima.

Giovanna ha detto...

queste tagliatelle sanno di rustico, di genuino e di buoooono!!! e poi le mandorle nei primi mi fanno impazzire!!

Gata da plar ha detto...

mamma mia, era un pò che non passavo e quante buone cose da provare ho trovato!
Vedo che c'è qualcun altro che ama i pesti improssivati :DDD
La foto è stupenda!!! Lo voglio anch'io quel vasetto! :P
Mi hai dato l'idea per postare una ricettina di cui ho le foto ma che non mi sono ancora presa il tempo di metterla sul blog... corro ad aggiornarlo!!!! Bacioni e a presto!

Imma ha detto...

Adoro la pasta fresca e questa ricetta e' proprio appetitosa!!!! Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao, sono sempre Maruzzella, quella che vive a Berlino e che sta flirtando con l'idea di unirsi prima o poi a voi cari foodbloggers con un blog tutto suo.
So che non c'entra niente con questa precisa ricetta ma avrei una domanda...
Vorrei fare la pasta fatta in casa.
Quando ero bambina e aiutavo la nonna la domenica ricordo che usavamo la semola di grano duro, quella farina giallina, ruvida; a volte la nonna la mischiava con metá della stessa dose di farina bianca (00, per intenderci).
Bene, qua il problema:
qui in Germania le farine hanno nomi tutti diversi dai nostri (non solo perché sono in tedesco, intendo proprio i codici che le identificano... la farina 00 non esiste, per intenderci, si chiama tipo 407 o qualcosa di simile) e io, che non conosco nemmeno bene il tedesco, sono un po' disorientata.
Ho cercato sul dizionario, dovrei in teoria (almeno credo) cercare della HARTWEIZEN MEHL. Ecco, non c'é ombra di questa Hartweizen Mehl in nessun supermercato di Berlino e ricordo che in Italia era cosí comune!!
Qual é il problema?
Sto cercando la cosa sbagliata?
Sto cercando nel posto sbagliato?
Non posso credere che a Berlino non si possa fare una pasta fatta in casa con una normale farina di grano duro!!
Any help?? Mari o qualche lettore/lettrice che vive in Germania all'ascolto??
Grazie a tutti!!
Maruzzella

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ciao Maruzzella,

quello che cerchi in tedesco si chiama Hartweizengries. Esiste fino e grosso. Lo dovresti trovare in qualsiasi supermercato, io lo trovo nel mio paesello. Oppure cerca nei negozi bio tipo Alnatura.
Cmq la pasta fatta in casa viene benissimo anche con la normalissima Weizenmehl (la 405).

Tu cmq chiedi nei negozi il Gries! È praticamente la semola.

Fammi sapere se la trovi!
Un abbraccio
Alex

Anonimo ha detto...

Avevo giá scritto ieri ma non trovo piú il commento... Grazie mille, sei sempre gentilissima!! Cercheró subito e ti faró sapere. A presto!!
Maruzzella