mercoledì 5 settembre 2007

Gnocchetti sardi con salsiccia e finocchietto

Gnocchetti e pane carasau


Ogni tanto vi sembrerò davvero dell'altro mondo con tutte le spezie orientali che uso e gli abbinamenti strambi che mi invento, ma credetemi: per me la cucina italiana tradizionale resta sempre la migliore e i piatti semplici e genuini non mancano mai a casa mia. Va bene gli esperimenti, va bene girare per il mondo culinario, ma non bisogna mai dimenticarsi delle buone cose di casa nostra. Quindi ho pensato di fare ogni tanto un salto nelle nostre splendide regioni italiane e provare piatti tradizionali, ma nuovi anche per me. Premetto: non sono assolutamente esperta in materia e non ho alcuna pretesa di far le cose a perfezione. Trovo una ricetta, la provo e ve la presento. A volte la personalizzo secondo i miei gusti. Se poi voi siete del posto, ma ciò che scrivo vi sembra "dell'altro mondo", sarei grata per qualsiasi consiglio.
Oggi viaggio in Sardegna e preparo il classico primo: malloreddus con la salsiccia.
Spero di superare la "prova MuVaRa" :-)

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di gnocchetti sardi (malloreddus)
  • 250 g di salsiccia sarda (io ho usato quella stagionata)
  • 500 g di polpa di pomodoro (fresca o in scatola)
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio selvatico
  • 1 spicchio d'aglio, finemente tritato
  • 1 cipolla, tritata grossolanamente
  • vino bianco qb per sfumare - io il Vermentino non l'ho trovato :-((
  • qualche foglia di basilico
  • pecorino sardo grattugiato
  • olio evo, sale e pepe
Preparazione

Fare un soffritto con la cipolla e l'aglio e aggiungervi la salsiccia privata del budello e tagliata a tocchetti (o se preferite a rondelle). Far rosolare bene e sfumare con un po' di vino bianco. Una volta evaporato il vino aggiungere i semi di finocchio e quindi la polpa di pomodoro. Salare e pepare (io ho aggiunto anche un pizzico di peperoncino) e far cuocere il sugo per circa 20-30 minuti a fiamma bassa per farlo addensare. Unire le foglie di basilico qualche minuto prima di spegnere il fuoco.
Cuocere gli gnocchetti al dente e condirli con il sugo ed una spolverata di pecorino sardo grattugiato.

Gnocchetti sardi


Deutsche Ecke

Sardische Gnocchi mit Salsiccia

Die Sardischen gnocchi (malloreddus) sind keine "Kartoffel-Gnocchi", wie man sie meist in Deutschland kennt, sondern eine besondere Nudelsorte aus Hartweizen.

Zutaten für 4 Personen
  • 400 g Malloreddus (oder eine andere kleine Nudelsorte)
  • 200 g sardische Wurst (ansonsten kann man auch eine nicht zu stark gewürzte frische Bratwurst verwenden)
  • 500 g Tomaten (frisch oder aus der Dose)
  • 1 TL Fenchelsamen
  • 1 Knoblauchzehe, fein gehackt
  • 1 Zwiebel, grob gehackt
  • ein Schuss Weißwein
  • ein paar Basilikumblätter
  • Pecorino oder Parmesan, gerieben
  • Olivenöl, Salz und Pfeffer
Zubereitung
Den Knoblauch und die Zwiebel in etwas Olivenöl anbraten. Die Wurst von der Pelle befreien, in Stücke schneiden (oder die Bratwurst etwas zerbröseln) und in den Topf geben. Die Wurst anbraten und schliesslich mit etwas Weisswein ablöschen. Nachdem der Wein verdampft ist, die Fenchelsamen und die Tomaten hinzugeben, salzen und pfeffern. Bei schwacher Hitze den sugo ca. 20-30 Minuten köchlen und andicken lassen. Zum Schluss einige Basilikumblätter hinzugeben und noch ein paar Minuten kochen.
Die Nudeln al dente kochen, abgiessen und mit dem Sugo vermischen. Mit geriebenem Parmesan oder - noch besser - sardischem Pecorino bestreuen.

18 commenti:

Aiuolik ha detto...

L'altro mondo chiama e la Sardegna risponde :-)
La prova MuVarA è superata, solo qualche appunto: Uncle Pigor ci tiene alle tradizioni :-)
La salsiccia, se la trovi!, andrebbe fresca e non stagionata, mentre il basilico non ci va.
Inoltre i consigli di Uncle Pigor sono di non tritare l'aglio ma di tagliarlo in quarti in modo da poterlo togliere e, infine, la riuscita è migliore se fai saltare la pasta anziché mischiare il sugo (ma in realtà siamo abbastanza sicuri che le nostre nonne non lo facessero).
Brava Alex!!!!
Saluti dalla Sardegna,
Aiuolik & Uncle Pigor

Viviana ha detto...

bellissimaaa quest'ideaaaaa!!!! ogni giorno quando entro nel vostro blog mi chiedo che foto ci sia accanto al titolo... oggi la sagoma della sardegna mi ha fatto troppo ridere!!! un pozzo infinito di idee sei!!! ecco!!!
bbboni i malloreddus li ho mangiati o meglio divorati l'ultima volta che sono stata in sardegna!
come sta il dente? o meglio la gengiva?

Alex e Mari ha detto...

*Aiuolik, evvai, son contenta! E grazie mille per gli accorgimenti che adotterò con l'altro pezzo di salsiccia che mi è rimasta :-) Eh, lo so, ma trovare qui la salsiccia sarda fresca è come per voi il lemon grass fresco in Sardegna.
Le salsicce fresche tedesche sono, per i miei gusti, eccessivamente speziate e hanno un sapore troppo particolare.
Oggi mi godo questa giornata in Sardegna, va! Splende perfino il sole ... e il mare me lo invento.

*Viviana, che carina che sei!!!! Ci ho preso gusto a cambiare il vestitino al blog ogni giorno e mi diverto anch'io.
Torno appena dal dentista: punti tolti, gengiva cicatrizzata, tutto perfetto ... ora inizia la costruzione del ponte :-(
Buona giornata, Alex

Aiuolik ha detto...

Eh! Eh! Che cos'è il lemon grass? ;-) Sono d'accordo con te sul fatto che le salsicce tedesche siano troppo speziate per questo piatto...perciò w la salsiccia stagionata!
Ma soprattutto, goditi il sole. Qui la gente va ancora al mare, io aspetto il fine settimana (in ufficio non ho la spiaggia :-))!
Ciao ciao,
Aiuolik

elisa ha detto...

ciao amica telepatica ;)..questi gnocchetti alla salsiccia sono fenomenali..i prossimi li faccio così!

Lalla ha detto...

gnam gnam buonissimiiiii io li ho preparati giusto due giorni fa con un classico ragù di carne leggero leggero.... qui ancora nn è tempo di sugoni pesanti nonostante il tempo da lupiiiii che ha fatto ieri sera....
bravissima e continua con le "invasioni regionali" che sono veramene molto carine e appetitose!!!
baci lalla

anna ha detto...

Sentivo profumo di buono nell'aria...erano i tuoi gnocchi allora...che bontà...baci!

Grissino ha detto...

Paaaaasso anche questo piatto. Non mi piace il Finocchietto e poco i gnocchetti sardi. Là in cucina ho messo un bel Knoedel da mangiare con burro e Parmigiano... :-P
Sai che sento più miei i cibi di qui (che ho sempre sognato di mangiare) che quelli italiani che ho mangiato per 35 anni? Non che quelli italiani mi dispiacciano ma mi trovo benissimo con le cose di qui!! Ecco, con qualche piccola integrazione, tipo il Parmigiano che è il mio formaggio preferito in assoluto.

Riesci a trovare i gnocchetti sardi anche lì da te o te li sei portata dietro dall'Italia?

Alex e Mari ha detto...

*Aiuolik, al mare??? Io stamattina mi sono messa la giacca di lana per uscire (7 gradi, ore 8) ... grrr

*Elisa, a volte sui blog c'è proprio telepatia! Quella macchinetta è fenomenale

*Lalla, grazie, sono contenta che ti piaccia. Prima o poi "invado" anche la Sicilia ;-)

*Anna, i tuoi profumini scozzesi non sono da meno!

*Grissino, immaginavo! C'è una spezia che ti piace?! Vuol dire che l'Austria ti ha chiamato ... e ora ti fai grandi scorpacciate di Krapfen, Knödel e altri piatti sostanziosi. Magari mi mandi una lista di quello che ti piace, così mi regolo ;-)) Oltre a dolci e formaggi, di cosa ti nutri?

A volte gli gnocchetti li trovo anche qui, ma devo spostarmi nelle città più grandi. Questi li ho portati dall'Italia.

Ciaoooo, Alex

The Food Traveller ha detto...

Be tolti i malloreddus, questo piatto lo facciamo identico a napoli con i rigatoni !!! Il ragu' di salsiccia!

Alex e Mari ha detto...

*Francesco, allora senza neanche saperlo oggi sono stata anche in Campania ;-) Un saluto, Alex

Adrenalina ha detto...

Buoni buoni, io ho per l'appunto in frigorifero della salsiccia sarda e un pacchettino di malloreddus in dispensa! Io che tengo convivente sardo posso dirti che non ci va il basilico ma un fogliolina d'alloro?
E come vino un bel cannonau vedrai che meraviglia :)

Dolcetto ha detto...

Oh uau! già mi era venuta l'acquilina da Elisa, tu mi dai il colpo finale... Li voglio per cena!!!!
PS: porca miseria non ho mai assaggiato il finocchietto... ma quante cose mi mancano??
In bacione

Alex e Mari ha detto...

*Adrenalina, allora la prossima volta provo con l'alloro. E poi devo provare anche la tua (anzi del convivente) zuppa gallurese che mi ispira proprio tanto :-)

*Dolcetto, sì, è stato il giorno degli gnocchetti sardi! Ma dai, mai provato il finocchietto? A me piace anche nei dolci.

Buona giornata a tutti, Alex

Grissino ha detto...

:-D
eh eh eh, mi sa che è come dici tu. Però i Knoedel mica sono sostanziosi. Prendi quelli di patate: un pò di purè di patate e un pugnetto di carne trita... aggiungi 10 g di burro e due cucchiai di parmigiano grattugiato. Secondo me sono paragonabili a un piatto di pasta. Parliamo del Gulasch? Un cucchiaio d'olio, 4 cipolle (verdura), spezie, carne magra (qui riesco a trovare della carne incredibile e tenerissima), polpa di pomodoro, brodo... Secondo me non è pesante la cucina di qui, basta farla leggera. Per il Gulasch ci vorrebbe lo strutto, io invece metto solo pochissimo olio, lo strettissimo necessario.
;-)

Spezie? Quelle "dolci" ovviamente!!
:-D
Cannella, chiodi di garofano e zafferano. Poi mi piace la miscela di spezie per Lebkuchen e quella per Birnenbrot (un dolce Svizzero del Canton Uri, mi sembra abbia solo una spezia in meno nella miscela).

Alex e Mari ha detto...

*Grissino,
chiamamelo leggero il Knödel ;-)) Vabbè, c'è Knödel e Knödel, ma quello che frega la cucina austriaca e tedesca tradizionale è l'uso spropositato di burro e salse. Salse ovunque. Certo, se poi uno cucina in casa e usa ingredienti più leggeri allora è un'altra cosa!
Per il Gulasch: se lo mangi come semplice spezzatino è un conto, la il Gulasch, ma non ci vuoi mangiare dei Knödel o Spätzle per assorbire tutto quel sugo ... ed ecco che ti rifrega ;-))

Strano che consideri lo zafferano una spezia "dolce". IO nei dolci non l'ho mai usato. Beh, il Lebkuchengewürz è fenomenale. Aspetta che ci avviciniamo al Natale :-)
Buona giornata, Alex

adina ha detto...

fantastica idea questa delle ricette regionali! questi gnocchetti devono essere ottimi. concordo per lasciare l'aglio intero e poi toglierlo.. ciao!!

apprendistacuoca ha detto...

per un piatto di questi potrei anche UCCIDERE!!!!