mercoledì 25 novembre 2009

Som Tam reloaded

Insalata di papaya verde

Qualcuno mi manderà a quel paese perchè presento ingredienti esotici ed introvabili, però forse un giorno ci sarà qualcuno che trova questo strano frutto e sarà contento di trovare una ricetta in rete. Quindi procedo :-) L'insalata l'avevo proposta già nel 2007 dopo aver frequentato un corso di cucina thai. La feci con il cavolo rapa, come ci disse la nostra insegnante tailandese, l'ortaggio europeo più simile alla papaya verde. Per puro caso ho scoperto che la papaya verde ce l'avevo proprio sotto al naso, nel mio negozietto asiatico. Solo che non l'ho mai riconosciuta come tale e quindi mai provata. Beh, è stata una gran bella scoperta. Molto delicato il sapore, non ha nulla a che vedere con la papaya che conosciamo. Ho riadattato la ricetta cercando di imitare quella che mangio sempre in un ristorante thai. Fresca e saporita, rievoca l'estate. E ci manca poco, visto che anche qui le temperature non vogliono saperne di calare.
Allora, se mai doveste trovare la papaya verde, provatela in questo modo. Se non la trovate, cosa più probabile, provate la ricetta col cavolo rapa.

Insalata di papaya verde

Ingredienti per 2-3 persone
  • 1 papaya verde
  • 2 gambi di sedano
  • 2 pomodori
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • 2 lime
  • 1 peperoncino fresco
  • 1 manciata di arachidi
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 3 cucchiai di salsa di pesce
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva (o se preferite di sesamo)
Preparazione: sbucciare la papaya verde, eliminare i semini e tagliarla a julienne. Tagliare il sedano a fettine sottili, tagliare i pomodori a pezzetti, tagliare uno dei due lime a pezzetti, tritare il coriandolo e tagliare il peperoncino a rondelle, eliminando prima i semini. Tritare le arachidi grossolanamente. Mischiare il tutto in una scodella.
Preparare il condimento mischiando la salsa di soia, la salsa di pesce, il succo dell'altro lime, l'olio e lo zucchero. Condire l'insalata.

Insalata di papaya verde

Deutsche Ecke

Salat der grünen Papaya

Diesen Salat habe ich bereits 2007 vorgestellt, nachdem ich einen thailändischen Kochkurs besucht hatte. Allerdings musste ich ihn mit Kohlrabi machen, da ich dachte, die grüne Papaya sei unauffindbar hier (das meinte auch unsere Kursleiterin). Vor einiger Zeit habe ich entdeckt, daß ich die grüne Papaya genau vor der Nase hatte, und zwar hier in unserem kleinen Asialaden. Ich hatte diese grüne Frucht nur nie als grüne Papaya erkannt (und auch nie gefragt!!). Also wurde der Salat nochmal mit den Originalzutaten probiert. Schmeckt viel viel besser als mit Kohlrabi. Diesmal habe ich versucht, den Salat aus dem Thai-Restaurant nachzumachen und habe statt Möhren Stangensellerie verwendet. Ich habe die grüne Papaya schon in mehreren Asialäden gesehen, sie sollte also hier in Deutschland nicht so schwer zu finden sein. Der Salat schmeckt scharf und erfrischend zugleich. Etwas sommerlich vielleicht, aber die Temperaturen scheinen ja hier nicht unbedingt sinken zu wollen :-)

Zutaten für 2-3 Personen
  • 1 grüne Papaya
  • 2 kleine Stangen Sellerie
  • 2 Tomaten
  • 1 Bund frischer Koriander
  • 2 Limetten
  • 1 rote Chilischote
  • 1 Handvoll Erdnüsse
  • 2 EL Sojasauce
  • 3 EL Fischsauce
  • 1 TL Rohrzucker
  • 1 EL Olivenöl (oder Sesamöl)
Zubereitung: Die Papaya schälen, entkernen und in Juliennestreifen schneiden. Den Sellerie in Scheiben schneiden, die Tomaten in Stücke schneiden, eine der zwei Limetten ebenfalls in Stücke schneiden. Den Koriander grob hacken, die Chilischote entkernen und fein schneiden, die Erdnüsse grob hacken. Alles in einer Schüssel vermischen.
Sojasauce, Fischsauce, Rohrzucker, Saft der zweiten Limette und Öl verrühren und über den Salat geben.

Postato da Alex

41 commenti:

Genny G. ha detto...

si un po'..non troverei mai niente di questo al mercato sotto casa...ma come sempre la tua foto è fresca e invitantissima!

Onde99 ha detto...

Com'è bella colorata questa insalata... strano per me, che amo il freddo, ma fa venire voglia di estate... sai che la papaya verde l'ho vista anch'io al mio negozietto etnico di fiducia? Se posso chiedere, in cosa si differenzia, in quanto a sapore, da quella gialla?

Camomilla ha detto...

No che non ti mando a quel paese, so che qui la papaya verde non la troverò (il cavolo rapa sì invece), ma almeno ho imparato qualcosa di nuovo anche oggi e ti ringrazio :)
La foto è bellissima, come sempre del resto.
Buona giornata Alex!

Virginia ha detto...

Io sono una di quelle che ti sta mandando...he he he he!!!

Gloria ha detto...

Mai vista la papaya verde, ma la tua presentazione è davvero invitante!

Tina ha detto...

Ich habe auch mal einen Thai-Kochkurs besucht, die grüne Papaya haben wir jedoch nicht ausprobiert. Mal schauen, ob ich sie in der Schweiz auch kaufen kann. Gruss, Tina

lenny ha detto...

Mi piace scoprire le nuove varietà di ortaggi e anche capire come si possono preparare :))

Saretta ha detto...

Io ammiro e basta ok?;)

Scribacchini ha detto...

Mmmmmmmmmmmmmmmh magari! Il cavolo rapa c'è, quin di s'ha da provare.
Eppoi vorrei tanto rivedere quel bellissimo film "Il profumo della papaya verde"(1993). Devo cercarlo.
Smack. Kat

desperate.viz ha detto...

è la settimana del thai food :D
io ho fatto il thai fish ieri!

che foto meravigliose, alex!

sweetcook ha detto...

Macchè? A quel paese? Io solo a vedere questo piattino colorato mi sono messa un'allegria addosso da sola ^_^ saranno anche introvabili...ma metti il caso... ^_^

Ciboulette ha detto...

senti, dopo il cavolo cappuccio blu di Enza stamattina, sono vaccinata pure per la papaya verde..... :D
Concordo con genny, un giorno forse la trovero' ma per ora chissenefrega, mi godo la foto :))
Bacio e buona giornata!

Eva ha detto...

Sommerlich ist immer gut = vertreibt das grau draußen ein bisschen!

Alem ha detto...

difficili da reperire .)
ma intanto godo delle tue fotografie

dolcipensieri ha detto...

la cucina thai è fantastica: qui a Como c'è un ristorantino che è una favola... cmq la vs ricetta è una delizia occhi/palato, complimenti da sperimentare (per me)!!!!
ciao

dada ha detto...

Che bel toccco esotico Alex, fresco e curioso! E' vero la papaya verde (tra l'altro molto buona) non ha niente a che vedere con il frutto.
Un bacione e buona giornata

Diletta ha detto...

Io invece non ti mando!...qui in England ci sono molto negozietti asiatici e una mia collega comes straight from Thailand....quindi sono in una botte di ferro.
Un sorriso fresco,
D.

Fra ha detto...

e l'acquolina impera davanti a questa insalata! La cucina thailandese è favolosa, un concerto di sapori sempre intrigante. Ora mi metto alla ricerca della papaya verde in tutti i negozi che vendono prodotti asiatici ;D
Un bacione
fra

dEleciouSly ha detto...

Bellissima insalata colorata ed invitante e bella pure l'idea di postare qualcosa di "lungimirante"! ;)

Un caro saluto...

Ele

Staximo ha detto...

Che frutto strano! Chissà se si trova anche qui: ho visto al mercato delle erbe che alcuni banchi hanno frutta e verdura esotici.
Grazie perchè presenti sempre cose nuove e curiose, però se assomiglia al sedano rapa non penso mi piacerà...

Elga ha detto...

Io di sicuro non lo trovo ma mi sa di freschissimo questo piatto!

Lisa ha detto...

Lo cercherò e lo troverò...fosse l'ultima cosa che faccio :-D
Lisa

Aiuolik ha detto...

Io probabilmente faccio parte di quelli che non troveranno mai la papaya verde nel negozio sotto casa (o dietro l'angolo visto che sotto caso non ho niente :-))...però se un giorno mai dovessi...saprò che farmene :-)

papavero di campo ha detto...

hai visto il soave dolcissimo film "il profumo della papaya verde"? è uno dei miei preferiti in assoluto e che poesia la ragazza va in giardino e coglie la papaya!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Genny, beh dai, i pomodori li trovi :-)))

*Onde, questa non ha nulla a che vedere con il sapore fruttato della papaya gialla. È quasi come un cetriolo non acquoso, ha un sapore abbastanza neutro.

*Camomilla, anche la versione col cavolo rapa è molto buona, anche se diversa. A me è piaciuta molto per la sua freschezza

*Virginia, son già dell'altro mondo, posso anche andare a quel paese :-))

*Gloria, anche io pensavo di non averla mai vista, invece non sapevo solo cosa fosse

*Tina, ich liebe die Thai-Küche, koche seitdem mindestens einmal die Woche thailändisch

*Lenny, è questo il bello del blog. Probabilmente qualche anno fa non avrei mai avuto il coraggio di comprare una cosa del genere

*Saretta, te ne offrirei volentieri un piattino

*Kat, ho sentito parlare del film, ma non l'ho mai visto. Vale la pena?

*Desperate, grazie! thai fish? L'hai postato?

*Sweetcook, è quello che mi sono detta anche io ... metti il caso :-)

*Ciboulette, il cappuccio viola mi sembra di averlo visto anche qui!

*Eva, heute ist der erste sonnige Tag seit langem. Hoffentlich bleibt es so, denn Sonne ist gut fürs Herz

*Alem, comunque se trovi qualche negozio di prodotti asiatici proverei a chiedere

*Dolcipensieri, anche qui ce ne è uno che è spettacolare - ed è sempre pieno di tailandesi, quindi una garanzia. Solo che cucinano talmente piccante che gli devi dire di usare solo mezzo peperoncino invece di uno intero ... e sarà piccante lo stesso :-))

*Dada, il sapore però è difficile da descrivere e anche difficilmente paragonabile ad altri ortaggi. Il cavolo rapa si avvicina, ma si sente molto il sapore del cavolo :-)

*Diletta, allora vai tranquilla!

*Fra, di tutte le cucine etniche è quella che preferisco.

*Delicously, non si sa mai ... magari qualcuno la troverà

*Staximo, non sedano rapa ma cavolo rapa, è diverso. Il cavolo rapa è più acquoso. L'importante é che venga tagliato molto, molto sottile. La papaya verde comunque non sa di cavolo

*Elga, magari lo trovi durante uno dei tuoi viaggi

*Lisa, :-)))

*Aiuolik, al limite lo provi qui

*Papavero, non l'ho visto, ma ne parlava anche Kat. Ora guardo su youtube se trovo qualche spezzone e se lo trovo in dvd lo prenderò di sicuro

Un abbraccio a tutti
Alex

peppinella ha detto...

jetzt müsste nur noch die sonne dazu scheinen, wow...du holst hiermit echt den sommer zurück.

gigadea ha detto...

A Genova si fatica a trovare il coriandolo fresco immagina il resto.
In compenso ci sono già tanti bellissimi carciofi! ^_^
un abbraccio, Antonia

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

... la seconda che hai detto...
sono in piena crisi esistenziale causa trasferimento di mancato reperimento ingredienti.. questo poi non lo troverei mai!!! cmq fa lo stesso... inglobo informazii si sa mai che qua al paesello sperduto arrivi un po' di papaya verde!

Maite_lacucinadicalycanthus ha detto...

ecco va beh, papaya verde=cavolo rapa... come lo spiego alla signora fausta?

Alex ha detto...

da provare Alex!!! dovrò rompere l'anima al titolare del banchetto asiatico del mercato...

Giorgia ha detto...

ma io l'ho già vista! però pensavo che fosse un cetriolo transgenico :)

silvia ha detto...

E' un po' che non faccio un salto qui!!
Non mi trovi impreparata con la frutta introvabile, per lavoro ho dovuto cercare delle albicocche una settimana fa!!!!! Hai portato un po' di estate in questo triste e uggioso giorno!!!

Mariù ha detto...

Lo sai che io a quel paese non ti ci mando mai, prima di tutto perché con te proprio non si può, in secondo luogo perché non siamo troppo lontane quindi quello che trovi tu dalle tue parti con un minimo sforzo -nel mio caso è più questo il problema!- dovrei trovarlo anch'io a Berlino! :-)
E poi questa è l'insalatina che prendiamo spesso io e U.T. come antipasto al ristorante vietnamita (non thai, ma è uguale uguale), è fantastico poterla riprodurre.
Grazie a te Alex, quell'Uomo è ai miei piedi, ahah.
Bacissimi,
m.

Mariù ha detto...

P.S. Ho chiesto a Uomo Teutonico e dice che ci saranno in primavera diverse date dalle tue parti: Mannheim, Frankfurt, etc... e sai dov'era ieri? Oberhausen! E' dalle tue parti, vero?
Prima o poi ce la faccio, da perfetta stalker mi ritroverai a bussare insistentemente alla tua porta.

desperate.viz ha detto...

eccolo, ho postato il Thai Fish

se ti va di passare a vedere, mi farebbe piacere!

Houdini ha detto...

Dein Salat sieht sehr echt aus. Ich ass vor 2 Wochen einen solchen in den Bergen von Thailand, unbestellt, einfach zum Mitessen eingeladen worden, hab aber genau geschaut, wie der Gastgeber ihn zubereitet hat, beinahe ein Kochkurs.
Ich werde es hier mit Zucchini als Substitut für grüne Papaya versuchen, gleichartigin Nudeln geschnitten.

Buntköchin ha detto...

Danke, das ist mal etwas hüftfreundliches in diesen harten Zeiten. In den Wochen vor Weihnachten bin ich schön mit einem schönen Foto von Salat komplett zu erfreuen.

Arietta ha detto...

Un tripudio di colori e di sapori anche se di prodotti introvabili, appunto :-D Purtroppo in questa terra desolata anche il cavolo rapa è un miraggio,ma sicuramente meno della papaya verde. Dovrei ricercarmi anche io un procacciatore etnico di fiducia....negozio asiatico vero? Speriamo che sia quel "metti il caso..." che dici ;-)

Wennycara ha detto...

Ciao Alex,
ho letto la tua ricetta con curiosità e con la delusione di chi, purtroppo, sa di non poterla realizzare per mancanza dell'ingrediente principe!
Invece tra i commenti vedo che Onde l'ha trovata al negozietto che frequento anch'io: eccellente! E' sempre bellissimo passare da te e scoprire veri e propri nuovi mondi.
grazie, buon fine settimana,

wenny

Mariù ha detto...

Alex, mi sa che le ho mangiate oggi!
Ce n'erano degli spicchi (almeno credo) nella tagliatella thai che ho mangiato oggi a pranzo.
Li guardavo questi spicchi chiedendomi cosa fossero e a un certo punto mi sono quasi emozionata a pensare che fossero di papaya verde (che scema)... possibile che sappia vagamente di kohlrabi ma più morbida?
Bacione,
m.

Siry ha detto...

Brutto brutto imitazione del vero Som Tam...nn si usa assolutamente sedano, coriandolo e olio oliva. Parola di una vera thailandese doc!!!!!!!!