giovedì 6 dicembre 2007

Cherimoya... che passione!

Si chiama Cherimoya o Custard Apple questo frutto strano che ho trovato al solito negozio di frutta e verdura...


cherimoya1b

La buccia sembra il guscio di una tartaruga... ha forme diversissime e sinceramente è uno di quei frutti che lo guardi e mai ti immagineresti il sapore o il colore all'interno. Il rischio è che sia una cosa che non ti piace per niente, ma se neanche si rischia... che gusto c'è?


cherimoya1d

Ne ho scelto uno un po' più morbido... credo che la morbidezza sia uno di quei parametri universali per capire la maturazione della frutta. Ce n'erano anche alcuni più verdi di altri però non ero sicura che il colore diverso mi avrebbe aiutato nel trovare il frutto più buono! RISCHIO!!!

cherimoya1c

Fantastico! Dentro la Cherimoya è bianca, succosa e dolcissima! Dentro la polpa ha un po' la consistenza dell'avocado... come con l'avocado io ho preso un cucchiaino e l'ho mangiata così. Davvero buonissima. Adesso ho capito perchè qui chiamano questo frutto Custard Apple, proprio perchè ha un sapore dolcissimo quasi di crema pasticcera.

cherimoya1a

Postato da MARI

16 commenti:

Danda ha detto...

Ciao Mari, sono molto popolari anche qui in Inghilterra ma per qualche ragione non ho mai avuto il coraggio di comprarle (credo per via dell'aspetto, quelle che hai fotografato hanno una certa qualità estetica mentre quelle che trovo qui sembrano meline scure, marce e rinsecchite!). Tutti comunque mi dicono che sono deliziose, bisogna che le assaggi prima o poi :-)

Geillis ha detto...

mai visti...forse si troveranno in qualche negozio di frutta particolare, o biologica?

GràGrà ha detto...

ma che mi ero persa! il risotto e tutte le altre cosuccie! oh mamma mia! come al solito siete stradivine.....con affetto, dall'indaffaratissima (per un esame di università) Grà

Aiuolik ha detto...

Mai visti prima...se li becco li provo!

Ciao,
Aiuolik

Cookie ha detto...

Mai visti e quel che è peggio mai sentiti nominare prima di oggi. Spero di imbattermi nel Cherimoya. Ciao!

Simona ha detto...

Non mi ricordo di aver visto questi frutti quando ero in NZ 3 anni fa: che delusione! Staro' piu' attenta la prossima volta.

La Francese ha detto...

uhmm sembra buonissimo! che curiosità! io mangerei di tutto quando sono in viaggio, la frutta diversa da quella che si trova a casa poi! grazie per la curiosità :-)
a presto

CresceNet ha detto...

Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

Viviana ha detto...

Mari io adooorooo tutti i fruttini straniii e sconosciutiiii!!! questo mi ispira tantissimo!! spero di trovarlo anche io!! smackkk!

Tatiana ha detto...

Nemmeno io le ho mai viste controllerò nel negozietto in centro,mi hai incuriosito:D

Adrenalina ha detto...

Crema pasticcera hai detto???? Ne voglio un tirrrrrrrrrr!!!

Teresa ha detto...

ciao, sono capitata per caso sul vostro blog ed ho visto la foto di questi frutti;volevo farvi sapere che esistono anche in Italia. Si chiamano annone ed effettivamente sono molto dolci e saporite.

Margherita ha detto...

AAAHhhh... le Annone
qui a Reggio Calabria è pieno di questi frutti, proprio accanto casa mia c'è una coltivazione. Ti dirò, io non ne esco pazza e non pensavo nemmeno fosse così difficile trovarle, cmq approfitto per ringraziarti delle tante ricette interessanti postate.
Buone feste

vicann ha detto...

Che sorpresa! grazie Teresa, non sapevo come si chiamava questo frutto in italiano, noi in Spagna li chiamamo "chirimoyas" e sono veramente buone!!! brutte ma dolcissime, peccato che ancora non li ho trovate qui in Italia.

Anonimo ha detto...

Io l'ho trovato nel periodo di Natale nel settore frutti esotici.
Ne ho preso uno su suggerimento di una signora peruviana che me ne ha scelto uno maturo.
Buonissimo... Ciao da PAOLA

Anonimo ha detto...

compratene e mangiatene tutti.......