venerdì 12 ottobre 2007

Girelle con semi di papavero, pistacchi e cardamomo

Mohnschnecken_2


Avete quantità industriali di semi di papavero perchè volevate provare questi tortini oppure non sapete come utilizzare il restante cardamomo acquistato per fare questo cake o questi muffins profumati? Allora vi raccomando le mie girelle :-) Facili da realizzare e davvero simpatiche. I profumi della cannella e del cardamomo si sposano molto bene. Io poi adoro i semi di papavero! Vi raccomando un'unica cosa: dopo aver mangiato le girelle guardatevi allo specchio prima di uscire di casa. Perchè non troverete mai un'anima pia che vi dirà che avete i semi di papavero sparsi fra i denti!
E così finisce in dolcezza anche questa settimana! Un buon WE a tutti.

Ingredienti per ca. 20 girelle

  • 42 gr di lievito di birra fresco (un cubetto)
  • 150 gr di zucchero
  • 1/4 l di latte tiepido
  • 500 gr di farina
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente, a pezzettoni
  • 60 gr di pistacchi
  • 250 gr di confettura di albicocche
  • 75 gr di semi di papavero
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere (o i semini pestati di 4-5 capsule)
  • 1 presa di sale
Preparazione:
1. Sbriciolare il lievito di birra con un cucchiaino di zucchero nel latte tiepido e lasciar riposare per 15 minuti. Impastare (con il frullino elettrico o l'impastatrice) la farina con 90 gr di zucchero, una presa di sale, il burro ed il latte con il lievito fino ad ottenere un impasto liscio. Coprire e lasciar lievitare in un luogo caldo per circa 45 minuti.
2. Tritare grossolanamente i pistacci. Scaldare in un pentolino 200 gr di confettura con il succo di limone. Aggiungere i pistacchi, i semi di papavero, il resto dello zucchero, la cannella ed il cardamomo.
3. Dividere l'impasto lievitato in due parti e stenderle su una superficie infarinata. Devono uscirne due rettangoli dello spessore di circa 1 cm. Distribuire uniformemente il ripieno sui rettangoli e arrotolarli (dal lato lungo). Tagliare quindi delle girelle dello spessore di circa 2 cm.
Mettere le girelle su una placca rivestita di carta da forno avendo cura di lasciare un po' di spazio tra una girella e l'altra. Cuocere per circa 20-25 minuti nel forno preriscaldato a 180°.
4. Scaldare il resto della confettura con un 2-3 cucchiai d'acqua e spennellare le girelle ancora calde. Spolverare, se volete, con un po' di zucchero a velo.
Se non finiscono subito, conservare le girelle in una scatola di latta.

Mohnschnecken

Deutsche Ecke

Mohnschnecken mit Pistazien und Kardamom

Zutaten für ca. 20 Stück
  • 42 g Hefe (1 Würfel)
  • 150 g Zucker
  • 1/4 l lauwarme Milch
  • 500 g Mehl
  • 100 g weiche Butter (in Stücken)
  • 60 g Pistazien
  • 250 g Aprikosenkonfitüre
  • 75 g Mohn
  • 2 EL Zitronensaft
  • 1 TL Zimt
  • 1/2 TL Kardamom
  • 1 Prise Salz
Zubereitung
1. Die zerbröckelte Hefe mit 1 TL Zucker in der Milch auflösen und 15 Minuten gehen lassen. Das Mehl mit 90 g Zucker, 1 Prise Salz, der Butter un der Hefemilch in eine Schüssel geben und alles mit den Knethaken des Handrührgeräts zu einem glatten Teig verkneten. Den Hefeteig zugedeckt an einem warmen Ort 45 Minuten gehen lassen.
2. Die Pistazien grob hacken. 200 g Konfitüre mit dem Zitronensaft in einem Topf bei schwacher Hitze erwärmen. Pistazien, Mohn, restlichen Zucker, Zimt und Kardamom unterrühren.
3. Den Hefeteig halbieren und jeweils auf einer bemehlten Fläche zu einem 1 cm dicken Rechteck ausrollen. Die Rechtecke mit der Mohnmischung bestreichen und von der Längsseite her einrollen. Von den Rollen etwa 2 cm dicke Scheiben abschneiden.
4. Die Mohnschnecken mit etwas Abstand auf ein Backblech mit Backpapier setzen und im vorgeheizten Ofen (180°C) 20-25 minuten goldbraun backen. Restliche Konfitüre mit 2-3 EL Wasser erwärmen und die noch warmen Schnecken damit glasieren. Wer mag, kann sie noch mit Puderzucker bestäuben. In einer Blechdose aufbewahren.

Postato da ALEX

37 commenti:

k ha detto...

Ma sono meravigliose... Ecco ora mi tocca andarmi a comprare i semi di papavero...
baci e buon we

Lory ha detto...

Wowwwww,che meraviglia Alex!
Buon we anche a te!

stelladisale ha detto...

alex, quando le ho viste non potevo crederci! sembravano quasi uguali a quelle che ho fatto l'altro ieri! :-)
sono uguali solo d'aspetto perchè le mie sono semplice pasta di pane farcita con la marmellata e i semi di papavero, non sono dolci,
queste sono bellissime, un'altra cosa da provare, ma quando la farò mai tutta sta roba?
buon week end, baci

Ady ha detto...

questa è un'idea per utilizzare il cardamomo che mi hanno regalato...
Grazie Alex sono bellissime ed immagino il sapore speziato!
buon WE

Scribacchini ha detto...

Siiiiiiiiiii, lo confesso, ho quantità industriali di semi di papavero. Ottima soluzione. Grazie. Buon fine settimana. Kat

Aiuolik ha detto...

Devono essere buonissimi, ma mi devo procurare tutti gli ingredienti :-)))

Buon we,
Aiuolik

Lenny ha detto...

Queste girelle sono deliziose ed è azzeccato l'utilizzo dei semi di papavero. Buon WE

daniela ha detto...

ancora pois!!!!

baci

Viviana ha detto...

Sono meravigliooooseeeee!!!! ah ah ah mi hai fatto troppo ridere! micidiale come i semi di papavero sono i pezzettini di prezzemolo ah ah ah ah.... ma perchè nessuno lo dice mai?? un bacio splendide cuoche! buon week end!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazze! da poco abbiamo scoperto il vs blog e di voi ci siamo innamorate, siamo milanesi, adoriamo cucinare...e mangiare!
Oltre ai 1000 complimenti...una domandina!.. Ma cosè la polvere d'aceto!? Qui in Italia dove la troviamo!?? Grazie e di nuovo complimenti

Alex e Mari ha detto...

*K, eh eh! È un circolo vizioso con questi ingredienti!!

*Lory, senti chi parla ... la signora delle meraviglie quotidiane ;-)

*Stella di sale, certe volte ci sono queste coincidenze!! A me è capitato spesso di cucinare cose e vederle il giorno dopo simili su qualche blog.

*Ady, per chi ama il cardamomo il sapore è davvero eccezionale

*Kat, evvaiiiii, missione papavero compiuta!!

*Aiuolik, beh se li compri hai già 3 ricette che puoi fare!! Se non trovi qc fai un fischio e spedisco

*Lenny, grazie. Qui con lo stesso impasto si fa una treccia con il ripieno di soli semi di papavero. Queste girelle sono più speziate e mi sono subito piaciute quando ho letto la ricetta

*Daniela, indovina chi mi ha fatto venire l'idea dei pois????

*Viviana, ma lo sai che me lo sono sempre chiesta perchè nessuno abbia mai pietà con chi sorride al mondo con prezzemolo, semini o pomodoro fra i denti??? O con la cerniera aperta? Da quando io una volta ho fatto una figura di m... lo dico sempre a chi mi sta difronte!! E una volta ho salvato una signora che uscendo da una toilette pubblica aveva dietro tutta la gonna infilata nelle calze e sarebbe andata in giro con le mutande al vento. Mi è stata infinitamente grata!!

*Ciao ragazze/i anonime/i! Sono contenta che vi piaccia il blog e fa sempre piacere un commentino anche da chi un blog non ce l'ha!
Allora, per l'aceto in polvere. Non l'avevo mai sentito, ma ho fatto una piccola ricerca in rete. In Germania c'è solo una ditta che lo produce (e pensate .... è nel paesello in cui viveva mia nonna, davvero una piccolissima cittadina - che coincidenze!!). Cmq ho trovato che esiste una polvere d'aceto usata nella cucina giapponese per il sushi e si chiama Tamanoi. Secondo me l'unica possibilità di trovarla in Italia è in un negozio di prodotti asiatici.
Ma a cosa vi serve????

Ciao, Alex

Anonimo ha detto...

Siamo le anonime (Maddalena e Pamela per ora senza blog..), confessiamo che appena vista la risposta siamo arrossite dall'entusiasmo...dunque la polvere all'aceto l'abbiamo letta nella vostra ricetta del sushi...
e sarà l'esperimento della prox settimana....Grazie ancora

Alex e Mari ha detto...

Ciao Maddalena e Pamela :-), il sushi era una ricetta di Mari, ecco perchè non capivo :-)) Anche perchè io il sushi proprio non lo riesco a mangiare!! Sicuramente Marina vi saprà dare maggiori spiegazioni.
Allora buon esperimento :-)
Alex

Adrenalina ha detto...

ormai mi avete propria convinta!! vado di cardamomo, sono giorni che ne leggo è ora di usarlo! Bellissime le tue girelle e bellissimo l'header a pois :)
Buon we!!

Hande ha detto...

Alex, sembrano delizioso! Che tipo di semi di papavero hai usato, io sono in Stoccarda, ho trovato "Mohn-back, fertige Mischung", va bene? O devo prendere solo semi?

Alex e Mari ha detto...

*Adre, eh ti tocca proprio adesso!! Visto che anche Viviana non lo ha ancora provato il cardamomo, organizzate anche un cardamomo-shopping :-)
Eh, Daniela mi ha fatto venire l'idea dei pois :-))

*Hande, ciao! I semi di papavero che ho usato io sono quelli sfusi (Mohnsaat, oppure semplicemente Blaumohn - Poppy seed). Mohnback Fertigmischung puoi usarla, ma devi stare attenta perchè è già zuccherata e allora dovresti ridurre le dosi di zucchero di questa ricetta. Non so quanto sia dolce la Fertigmischung.
Ho letto sul tuo blog che andate a vivere a Roma!! Ciao, Alex

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

ma che belle e soprattutto ricche di profumi!!

Hande ha detto...

Grazie Alex, sarà meglio che cerco semi sfusi, ho visto che questa mohnback é pieno di zucchero, glucose etc. Se trovo, farò tua ricetta questa weekend! E si, noi andiamo a Roma, siamo cosí eccitato!

sandra ha detto...

la mia curiosità è stata premiata a dovere!! :-)))
Sono semplicemente bellissime... e immagino il sapore!
brava e un buon week (anche senza birra & C) a te!
bacioni

Morrigan ha detto...

Buon fine settimana anche a te e a Mari.
Quando hai scritto dello specchio ho pensato subito all'effetto che tali leccornie avevano prodotto sul corpo: ciccia e brufoli in quantità!
Ma sono così carine e anche buone, son sicura.
Se ne può fare anche una versione salata? (non so, eh - sono parole in libertà che mi vengono in mente or ora)
Salutoni

The Food Traveller ha detto...

Wow!! Me ne mandi una?
Buon week-end!

elisa ha detto...

come sono invitanti queste girelle e sicuramente profumatissime!!
Bellissima la tua alzata Alex..
Baci

Alex e Mari ha detto...

*Gnocchetto, già sono molto profumate

*Hande, immaginavo che fosse molto dolce! Se le fai fammi sapere se ti sono piaciute. E ci credo che siete emozionati per il trasferimento a Roma :-)

*Sandra, sono contenta di non aver deluso le tue aspettative ;-) Grazie, buon WE anche a te

*Morrigan, eh magari l'effetto brufoli e ciccia si fa vedere domani!!! Puoi farle sicuramente anche in versione salata, ma non con lo stesso impasto; come diceva stella di sale magari con della pasta per il pane.

*Tft, ci credi che le ho già finite ?! Quando le rifaccio ve ne mando volentieri un pacco!!

Alex e Mari ha detto...

Elisa, grazie :-))

cuochetta ha detto...

Alex.... so che potrai capirmi e perdonarmi e qui lo dico ufficialmente arrossendo di vergogna... causa "prigione forzata" non ti ho inviato ancora il pacco... SCUSAMIIIIIII!!!!

ma in compenso tu sai come coccolarci con queste bontà! Ricetta copiata e salvata eprchè LA DEVO FARE ASSOLUTAMENTE e poi anche io li adoro (i semi papaverosi) e posto subito anch'io a pois oggi!

BACIOTT

caravaggio ha detto...

sono aprodata al vostro blog provenendo da quello di viviana,cosa vi cucino x vena, molto intrigante la ricetta, semi di papaveri. il cardamono decisamente da fare buon fine settimana

CoCo ha detto...

Veramente interessanti queste girelle da provare al porssimo giro di paste lievitate

Carmen ha detto...

mmmmmmmmmmmmm
sfiziose da provare

Alex e Mari ha detto...

*Cuochetta, ma figurati!!!!! Non ti preoccupare e non starti a stressare, pensa invece a riprenderti dalla "prigione forzata". Un bacio grande

*Caravaggio, benvenuta!

*Coco, fammi sapere se le provi :-)

*Carmen, il cardamomo gli dà un tocco davvero particolare :-)
Buona domenica a voi tutti, Alex

Acilia ha detto...

In effetti in credenza ho una scorta di semi di papavero dopo aver fatto il pane con anche la scorza d'arancia.
Non sono certa di essere abile nel dare la giusta forma alle girelle ma potrei provare :-)
Sto riscoprendo la bontà del cardamomo in diversi melange di tè e penso sarebbero deliziosi se sorseggiati insieme alle tue girelle.

Imma ha detto...

Bellissimi e buonissime!!! pure a me tocca lo shopping...

adina ha detto...

bellissime sono, davvero! (e il bellissimo ci sta tutto!!), col verde in sottofondo, in abbinamento.. ma qui ancora cardamomoooo.. uffi, vi siete messe d'accordo???? :-))

Elena ha detto...

Mi mangio le mani perchè in Italia ho lasciato 2Kg -dico- 2Kg di semi di papavero e me li sarei portati volentieri qui a Boston ma proprio non mi stavano. Io faccio i kanelbullar, che assomigliano in linea di principio a questi bellissimi turbanti.

Foto spettacolari, complimenti.
Devo tentare una versione salata con questa forma e aspetto perchè io sono poco amante dei dolci (ma ho due persone qui in casa che sono assolutamente felici quando li cucino).

Per il papavero, oh se hai ragione! C'è quella torta che una mia amica tedesca ci ha fatto assaggiare, una focacciona morbidissima al limone e semi di papavero , che mi fa lavare i denti per una decina di minuti, ma ne vale al pena tanto è buona.
Tu sai da uqesta descrizione sommaria come si chiama?

Ciao comidademama

Alex e Mari ha detto...

*Acilia, allora che ne dici di finire le scorte??? Io sono in piena fase cardamomo e sto bevendo molto tè chai con tanto cardamomo

*Imma, dai - fare shopping è sempre divertente!

*Adina, a te non piace il cardamomo vero? Mi sembra di averlo letto da qualche parte. No problem - senza cardamomo sono buonissime lo stesso. Grazie per i complimenti :-)

*Elena, qui in Germania ci sono mille dolci e tipi di pane con i semi di papavero. Quella che descrivi purtroppo non mi dice nulla. Potrebbe essere una Mohnschnitte. E poi tu parlavi ultimamente dell'Hefezopf. Esiste anche con il ripieno di semi di papavero. Buonissimo.
Un bacio, Alex

anna ha detto...

Ciao Alex...belli come sempre i vostri post...oggi che ho un po' di tempo li leggo con molta calma e sempre con tanto piacere.
Anche io ho un po' di semi vari da consumare e la tua mi sembra un idea molto molto gustosa...bacioni

Wennycara ha detto...

Quasi un mese dopo...finalmente mi decido!In realtà questa ricetta l'ho provata non appena l'hai postata...la mia prima ricetta da che ho conosciuto i foodblog! Inutile dire che è deliziosa, complimenti!

Isafragola ha detto...

ah ah ah... conservare le girelle... sei proprio una spiritosona...