domenica 14 febbraio 2010

Seppie con i piselli: ricetta invertita

Tagliatelle di piselli_2

Questa ricetta l'avevo in mente già da mesi, da quando quella santa donna di Lory , mi mandò un pacco pieno di farine "esotiche", farine mai viste e sentite prima. Una di queste è la farina di piselli. Ecco, io devo dire che i piselli freschi sono una delle poche cose che a non vanno proprio giù, li ho sempre odiati, fin da bambina. Quindi ero curiosissima di vedere se la farina avrebbe avuto lo stesso effetto. Visto che hanno sempre provato di propinarmi "seppie e piselli" (mia madre fino ad oggi si scorda che a me i piselli non piacciono), ho deciso di prepararmi questo tradizionale piatto in versione inversa: tagliatelle di piselli con sugo di seppie.
Che dirvi? Mi piacciono! Eccome se mi piacciono. Il sapore è delicatissimo.
Non mi resta che ringraziare ancora una volta la mia "pusher" di farine e lasciarvi questa ricetta. In rete ho trovato questo sito che vende i tipi di farina più inimmaginabili. Così potrete riprodurla :-)

Ingredienti per 2 persone

Per le tagliatelle:
  • 150 gr di farina 00
  • 50 gr di farina di piselli
  • 1 uovo
  • 1 presa di sale
  • acqua qb
Per il sugo di seppie:
  • 300 gr di seppie pulite
  • 1 spicchio d'aglio
  • 4-5 pomodorini (o 4-5 cucchiai di passata di pomodoro)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale
  • prezzemolo
  • peperoncino qb
  • olio d'oliva
Preparazione: mischiare tutti gli ingredienti per le tagliatelle e lavorare finché si avrà un impasto liscio. Avvolgere l'impasto nella pellicola e lasciare riposare per 20-30 minuti.
Stendere poi l'impasto con la macchina per la pasta e ricavarne delle tagliatelle.
Per il sugo: scaldare un filo d'olio in un tegame e rosolare lo spicchio d'aglio schiacciato. Aggiungere le seppie tagliate a listarelle e lasciare insaporire per alcuni minuti. Sfumare con il vino bianco. Unire i pomodori tagliati a pezzetti (o la passata di pomodoro) e far cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti.
Cuocere al dente le tagliatelle, scolarle e condirle con il sugo e un po' di prezzemolo tritato.

Tagliatelle stitch
Deutsche Ecke

Dieses Rezept habe ich schon seit Monaten im Kopf, seitdem eine liebe Bloggerin mir aus Italien ein Paket voller Mehlsorten geschickt hat. Eine dieser Mehlsorten ist das Erbsenmehl, das aus getrockneten Erbsen gewonnen wird. Eigentlich hasse ich frische Erbsen, habe ich schon als kleines Kind gehasst. Ein klassisches italienisches Rezept sind Tintenfische mit Erbsen und meine Mutter versucht heute noch, es mir unterzujubeln. So habe ich gedacht, daß ich das Rezept einfach umändere und Erbsentagliatelle mit Tintenfischsugo zubereite.
So mag ich Erbsen viel viel lieber :-)

Zutaten für 2 Personen

Für die Nudeln
  • 150 g Weizenmehl
  • 50 g Erbsenmehl
  • 1 Ei
  • etwas Wasser
  • 1 Prise Salz
Für den Sugo
  • 300 g gesäuberte Tintenfische
  • 1 Knoblauchzehe
  • 4-5 Kirschtomaten (oder 4-5 EL Tomatensauce)
  • 1/2 Glas Weißwein
  • Salz
  • Petersilie
  • etwas Chili
  • Olivenöl
Zubereitung: die Zutaten für die Nudeln zu einem glatten Teig verkneten. Den Teig in Klarsichtfolie wickeln und ca. 20-30 Minuten ruhen lassen. Den Teig mit einer Nudelmaschine erst glattwalzen und dann zu Bandnudeln formen.
Für den Sugo etwas Olivenöl in einer hohen Pfanne erhitzen und die zerdrückte Knoblauchzehe darin anbraten. Die kleingeschnittenen Tintenfische hinzugeben und einige Minuten anbraten. Mit dem Weißwein ablöschen und die Tomaten dazugeben. Salzen und mit Chili würzen. Ca. 15-20 Minuten bei schwacher Hitze köcheln lassen.
In der Zwischenzeit die Bandnudeln in Salzwasser al dente kochen. Abseien und mit dem Tintenfischsugo und etwas gehackter Petersilie servieren.

Tagliatelle di piselli con le seppie
Postato da Alex

59 commenti:

manuela e silvia ha detto...

Ciao! Ma questa ricetta è davvero splendida! L'idea è un classico, ma la presentazione è originalissima! ora diamo un'occhio anche noi al sitro che hai indicato...
baci baci

Virginia ha detto...

Alex, meravigliosa! Ma non credi basterebbe frullare dei piselli secchi per ottenere la farina??

Tina ha detto...

Non avevo mai sentito parlare della farina di piselli, anzi a dire il vero non sapevo proprio che esistesse. Comunque l'abbinamento mi sembra molto azzeccato e la tua presentazione fa venir proprio voglia di assaggiare questo piattino particolare. Complimenti!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Virginia, sicuramente, sempre che sia abbia un tritatutto potente. Ho visto anche ricette che prevedono l'aggiunta di piselli surgelati frullati.

VerA ha detto...

alex1 MIODDIO! sei un mitoooooo! che foto, e che bontà! mmm

Virginia ha detto...

Mmmmm, secondo me con l'omogeneizzatore del kenwood ce la potrei fare! Grazie!

CorradoT ha detto...

Farina di piselli, tutti i giorni si impara qualcosa....
Splendide tagliatelle, bel sughetto: un risultato consolatorio :-)

FrancescaV ha detto...

che carina questa idea, da provare anche se amo molto le seppie con i piselli. A Pasqua scendo a Roma e finalmente mi comprerò l'Imperia, ho voglia di farmi la pasta in casa!

terry ha detto...

Grandissima idea! chissà che gusto questa farina!
mi hai incuriosito davvero!
Ora sbircio quel sito e vediamo che cose strane ci trovo!:)
complimenti!

lenny ha detto...

Le foto sono magiche e esaltano come non mai i passaggi e i colori della preparazione.
Concordo con Virginia: il Bimby ce al potrebbe fare ........
Per il post precedente no comment per il contenuto altamente poetico :))

tepperella ha detto...

che forte la ricetta invertita!! originale, e sicuramente buonissima!

Fiordilatte ha detto...

Curiosissime queste tegliatelle! Fosse per me mi comprerei tutte le farine che ho visto sul sito tibiona :) Però avendo il bimby credo che verrebbero altrettanto bene polverizzando piselli secchi o surgelati, come suggerisci tu, con la farina! Ecco, adesso son così curiosa che mi tocca provare :)

iana ha detto...

farina di piselli? Ma pensa te! A me non piacciono i piselli però l'idea di questa pasta verde è troppo bella!

silvia ha detto...

bella bella bella! avevo pensato a questa preparazione per il concorso garofalo ma la tua idea di far la pasta con i piselli in questo modo mi ti fa amare tantissimo! piatto che devo assolutamente provare.

Elisa ha detto...

Non ero mai neanche arrivata ad immaginare l'esistenza della farina di piselli. Il piatto mi sembra molto suggestivo oltrechè curioso, da provare prima o poi!

Houdini ha detto...

Solamente ho farina di piselli gialla. Es ist eine interessante Sache, never heard of, sieht aber toll aus und geschmacklich sicher sehr anders. Werde ich mit gelbem Erbsmehl versuchen. Die Sepie ersetze ich wegen Helen besser mit was anderem. Die Fotos hammer.

arabafelice ha detto...

Ogni giorno imparo qualche cosa, non avevo mai sentito la farina di piselli!
Per chi fosse interessato, l'impastatrice Kenwood ha un accessorio, il macinagranaglie, che e' ottimo per ridurre in farina qualunque legume secco.
L'ho usato con successo con ceci e lenticchie, quindi via di prove con i piselli ;-)

tobias kocht! ha detto...

Toll, die selbstgemachten Nudeln.

Nina ha detto...

Als ich piselli las, dachte ich "Was ist denn da los? Sie mag doch gar keine Erbsen!". Aber das ist mal eine interesante Form der Überwindung - Erbsenmehl... Was es nicht alles gibt ;-)

Genny G. ha detto...

ma sono uno spettacolo!!!!

andrea ha detto...

Nina Ihren Beitrag zu schätzen neben
Rezept schlägt
Sie sind ein Gourmet.
Andrea

Simona ha detto...

Conosco la farina di ceci, ma non ho mai provato la farina di piselli. Ora sono curiosa. Foto stupende, come al solito.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Allora, con l'accessorio del Kenwood o con il Bimby riuscirete a farvela anche in casa (e magari anche la farina di fagioli, la farina di lenticchie, la farina di ceci, ecc.). L'importante è andarsi poi a leggere in rete in che rapporto vanno usate. Io ho mischiato il ca. il 30% di farina di piselli alla farina 00.

*Silvia, l'avevo in mente anche io per il concorso, poi non ho fatto in tempo e non son neanche se sarebbe stata ammessa la pasta fatta in casa.

*Houdini, wird mit gelben Erbsen bestimmt genauso gut.

*Nina, es war gewagt ... ich wusste bis zum Schluss nicht, ob sie mir schmecken würden. Allerdings muss ich sagen, daß der Geruch des Mehls mich doch etwas Überwindung gekostet hat. Schreibe dir heute noch :-)

Grazie a tutti! Un buonissimo inizio di settimana.
Alex

enza ha detto...

mi inchino, due giravolte, uin ohhhh stupito.
geniale!!!

Lory ha detto...

Sapevo che avresti fatto meraviglie!!!
Che meraviglia nonostante il freddo pungente a "casa tua" cè aria di primavera ;-)
Un bacio grande!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Che bontà celestiale... non sapevo esistesse la farina di piselli.. buonissima ricetta piena di inventiva ma allo stesso tempo veloce e molto fresca... bacio

Camomilla ha detto...

Questa farina ha un colore particolarissimo, grazie per il link al sito, corro a vederlo!
L'idea di invertire una ricetta classica è geniale, le foto sono come sempre stupende :*
Buona settimana Alex, un bacio.

CucinaItaliana ha detto...

Ciao!
Partecipa anche tu al contest del mese de LA CUCINA ITALIANA: IL BRASATO.

Per maggiori info:

http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

Scade il 10-03-10

Buon lavoro!

Mariù ha detto...

Ancora più che per le ricette io ti adoro perché di tanto in tanto ci spacci questi siti fighissimi -quello dei bigliettini da visita, quello della vaniglia, quello delle mele col cuore e così via- che spesso ci risolvono la vita.
L'avevo scoperto giusto pochi giorni fa quel sito, in cerca della farina di manitoba che qua non trovo -a proposito, tu la trovi in Germania la manitoba? Altrimenti cosa usi in sostituzione?- e che però lì costa una sassata.
Idea geniale e header da sbavo.
m.

Onde99 ha detto...

Ma dai!!! Sei geniale!!! Ricordavo che non amavi i piselli (a me piacciono molto, quindi mi era rimasta impressa questa cosa, non credevo che qualcuno potesse non apprezzarli), quindi, quando ho visto "seppie con i piselli" nel mio blogroll ho pensato fosse un post di Mary!!! Hai avuto una trovata non brillante, di più!

Alem ha detto...

voglio la farina di piselli, quindi corro dal pusher!

Gaia ha detto...

mihai fatto venire voglia di provare a farle con la farina di ceci...
;-)
grazie!

Scribacchini ha detto...

Oh, miam ! Kat

Scribacchini ha detto...

p.s. a proposito del frullare i legumi secchi in assenza di macina granaglie, ho letto una ricetta a base di lenticchie. Si frullano le lenticchie lasciate a mollo un paio d'ore con un po' d'acqua. Il frullatore ha da esssere bello potente e non va fatto surriscaldare. L'acqua aggiunta obbliga però a cambiare la proporzione di uova. Ciao. Kat

cobrizo ha detto...

anch'io trovo che il macinagranaglie di Kenwood vada benissimo per sfarinare un po' tutto!
il mio problema sono sempre le seppie, accidenti, che rimangono sempre dure. qual è il tuo segreto? e meglio piccole, grandi, fresche, decongelate?

Saretta ha detto...

GENIALE, RAFFINATISSIMA, UNICA....

matrioskadventures ha detto...

wow, che foto bellissime!

Marie_I Calicanti ha detto...

Ma tutto ciò è fantastico, meraviglioso...sono senza parole.

Viviana B. ha detto...

O.T.
Ciao Alex! Scusa, lo so, è da tanto che non passo a trovarti... Ma mi farebbe piacere un'occhiata "tedesca" in merito a ciò. Come funzionano le cose in Germania? Ti sarei grata se volessi fornirmi un parere da italiana che vive una realtà differente.
Ciao!

P.S. Le tue foto sono sempre meravigliose!

Gloria ha detto...

Mai sentita la farina di piselli...interessantissima!

Claudia ha detto...

a parte che la spacciatrice di farine è incredibile... a me ha fatto assaggiare la farina di grano arso che a sua volta le aveva regalato Elvira :)
immagino (forse) questa tua di piselli, ma mi ci vuole tanta fantasia ahahahahah
affascinante (come è tuo solito) l'associazione con le seppie *
cla

Ciboulette ha detto...

la farina di piselli! in questo periodo in cui mia cognata mi svela troppo della produzione industriale, mi evoca pensieri sinistri, ma le tue tagliatelle li cancellano :)

Buona settimana!

Fico e Uva ha detto...

e pace fu fatta coi piselli..versione tagliatella :-))
Originalissima ricetta!
ciao alex buona serata
fico&uva

Giò ha detto...

Alex, sei un vero genio!! hai ribaltato in maniera originale una ricetta classicissima!

Carla ha detto...

Ci dai sempre delle utili informazioni!

Ho già messo il sito tra i preferiti perchè è molto interessante...e le tue taglaitellle con quel bellissimo colore verde mettono un po' di sole in queste giornate fredde e grigiastre...

Le fotosia queste che quelle in bianco e nero più sotto sono magiche:-)

miciapallina ha detto...

Ogni cosa che tu tocchi si trasforma in oro!
Alex... sei DAVVERO una grande!
nasinasi

MarinaV ha detto...

Belle, proprio un bel colore.
Ora devo cercare la farina di piselli...
Io ci vado matta per i piselli, e anche per le seppie (vabbeh, forse l'unica cosa per cui non stravedo sono alcune parti del quinto quarto...), peccato che il Gatto non ami né gli uni né gli altri.
Ma le tagliatelline verdi sono proprio belline. Fanno tanto primavera. Che con questa neve (stamattina di nuovo 3 cm) davvero ci vuole.
Dimmi: si sente un po' di sapore piselloso oppure è solo colore?

Marika ha detto...

A me i pieslli piacciono moltissimo e dato che amo molto il connubio dolce salato, farò una farina con dei piselli secchi se mi riesce, che ho già in mente qualcosa.
La tua pasta mi piace moltissimo!
Marika

Adrenalina ha detto...

Spettacolo!!! Grande la pusher aahha!! E bravissima tu a tagliattellare questa farina speciale! Mi sa che mi tocca prima o poi provare a fare la pasta in casa e dopo queste tue foto mi sa che mi sto proprio convincendo!!
Bravissima come sempre nel genio delle ricette e nell'arte delle foto!!
Brava :*

Adrenalina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
cocozza ha detto...

Che bel piatto! quanti ingredienti nuovi e semplici da scoprire!
:D cocozza

pinguil ha detto...

tu sei troppo "avanti"!!!

il ramaiolo ha detto...

Io adoro ogni cosa che prepari!!! Querste tagliatelle sembrano ottime... di sicuro lo saranno!!! Ciao!!

Anonimo ha detto...

io ho trovato la farina di piselli un po di anni fa a SENIGALLIA in occasione del Festival internazionale del pane che si svolge ogni anno a settembre, c'erano vari tipi di farine tutte macinate a pietra, infatti mi sono caricata la valigia di pacchi di farina.....

dada ha detto...

Fortissimo il titolo e ricetta affascinante, soprattutto per un'appassionata di pasta come me. Sei sempre gustosamente creativa.
E sto' ancora contemplando le tuo foto d'inverno :-)
Un abbraccio

Viviana B. ha detto...

Grazie per il tuo contributo e buona giornata! :-)

NADIA ha detto...

Davvero originale! E poi la farina di piselli mi mancava!
Foto splendide come sempre, per non parlare di quelle di venerdì...sembrano prese da casa mia...

Nadia - Alte Forchette -

verdecardamomo ha detto...

Ciao ho scoperto il vostro blog da pochissimo anche perchè sono una new entry.
questa è la prima volta che lascio un commento .Volevo solo dirvi che queste tagliatelle mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca , il merito sarà anche delle foto?.
Bravissime, complimenti!

peppinella ha detto...

das sieht klasse aus. du schreibst: seppie pulite, du glückliche. seppie ausnhemen und säubern ist echt ein kreuz, oder?