sabato 16 gennaio 2010

Cucina araba: tajine di agnello e mele cotogne

Tajine di agnello e mele cotogne

Le mele cotogne sono state per me una piacevole sorpresa. Finora le avevo mangiato solo sotto forma di gelatina dolce e non mi hanno mai entusiasmato più di tanto. Quindi non le ho mai comprate. Fino a ieri. Beh, mi hanno conquistata. Soprattutto in questa preparazione salata, con la carne d'agnello speziatissima, ci stanno che è una meraviglia.
In questo periodo "au régime" mi sto sbizzarrendo con le spezie che mi consentono di preparare piatti saporiti rinunciando comunque ai grassi. E a proposito di grassi: la ricetta originale prevede ben 100 gr di burro. Io ne ho usato solo un pezzettino piccolo e il piatto è riuscito lo stesso (pur avendo eliminato anche ogni pezzettino di grasso dalla carne). Vedete un po' voi, sappiate comunque che questa ricetta può anche diventare light.

Ingredienti per 4 persone
  • 2 cipolle medie
  • 8 carote
  • 4 mele cotogne (o mele dure)
  • 600 gr di carne di agnello magra
  • 50 gr di burro
  • 1 presa di zafferano
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di miele
  • sale e pepe
Preparazione: pelare le cipolle e grattugiarle. Pelare le carote e tagliarle a spicchi. Lavare le mele cotogne, tagliarle a spicchi ed eliminare i semi interni. Metterle in acqua per non farle annerire.
Tagliare la carne a spezzatino.
Scaldare il burro in una pentola (o nella tajine se ne possedete una), rosolare la carne da tutti i lati. Aggiungere la poltiglia di cipolle, lo zafferano, la curcuma e la cannella. Amalgamare il tutto e unire ca. 200 ml di acqua. Coprire con il coperchio e cuocere a fuoco medio per circa 40 minuti. Aggiungere altra acqua se necessario.
Dopodiché unire i pezzi di carota e le mele cotogne, irrorare con 1 cucchiaio di miele e far cuocere per altri 15 minuti . Fare attenzione che le mele non diventino troppo morbide. Salare e pepare. Servire ben caldo e irrorare con altro miele.

Mele cotogne

Deutsche Ecke

Lammtajine mit Quitten

Quitten waren für mich wirklich eine Entdeckung. Ich habe sie bis jetzt nur als Gelee gegessen, immer nur geschenkt. Und das Gelee hat mich nie besonders umgehauen. Und irgendwie habe ich zuvor auch nie Quitten gekauft. Bis gestern. In Kombination mit dem gewürzten Fleisch schmecken sie unglaublich gut.
Das Originalrezept sieht 100 gr Butter zum anbraten vor. Da ich gerade etwas auf die Fette achte, habe ich nur ein kleines Stückchen Butter verwendet und es war trotzdem gut. Das Gericht kann also ruhig auch zur leichten Küche zählen :-)

Zutaten für 4 Personen
  • 4 Quitten (oder feste Äpfel)
  • 2 Zweibeln
  • 8 Möhren
  • 600 g mageres Lammfleisch ohne Knochen
  • 50 g Butter
  • 1 Prise Safran
  • 2 TL Kurkuma
  • 1 TL Zimtpulver
  • 2 EL Honig
  • Salz und Pfeffer
Zubereitung: Die Zwiebeln schälen und zu grobem Mus reiben oder mixen. Die Möhren putezn und längs vierteln. Quitten waschen, vierteln, putzen und in Wasser legen, damit sie nicht anlaufen. Fleisch in Stücke schneiden.
Die Butter in einem Topf (oder eine Tajine) zerlassen, das Fleisch darin von allen Seiten gut anbraten. Zwiebelmus, Safran, Kurkuma und Zimt hinzufügen, umrühren und mit ca. 200 ml Wasser ablöschen. Zugedeckt bei mittlerer Hitze ca. 40 Minuten garen. Falls nötig noch Wasser hinzufügen.
Danach die Möhren und Quitten dazugeben und 1 EL Honig darüber träufeln. Alles weitere 15 Minuten köcheln lassen. Die Quitten dürfen nicht zu weich werden.
Vor dem Servieren mit dem restlichen Honig übergießen.

Leicht verändert nach: Orient, B. Lutterbeck - J. Christ, GU, S. 151

32 commenti:

barbara ha detto...

Ciao! Buon sabato ^__^
Il titolo del post, con quelle mele cotogne di mezzo, ha attirato subito la mia attenzione. Poverine, le ho sempre disprezzate, fino a che mia madre ha preparato una confettura di mele cotogne -che non ti so spiegare quanto era buona- e dal giorno sono entrate nelle mie grazie. Non posso giudicare questa ricetta senza averla provata, ma almeno posso dire che mi ispira. Un abbraccio ;)

arabafelice ha detto...

Bellissima preparazione, che qui in Arabia si fa anche con il pollo, e l'abbinamento e' davvero sorprendente!

manuela e silvia ha detto...

L'agnello così è proprio da provare: una ricetta nuova, gustosa e diversa!
Le emle cotogne sinceramente non el abbiamo mai provate neppure noi, ma qui con il miele ed il docle dell'agnello, son prefette.
bacioni

terry ha detto...

Meravigliosa Tajine!...le adoro... vorrei anche riuscirre a comprarmi una tajine (la pentola in coccio proprio!)
concordo sullo uso utilissimo delle spezie!!! :)))

complimenti!

Terry

One Girl In The Kitchen ha detto...

Buonissima, lo sai che questa mi piace un sacco, no? Ma le trovi ancora le mele cotogne?

Gloria ha detto...

Ancora non ho mai provato la mela cotogna...ma questo piatto sembra delizioso!

lenny ha detto...

Mi invogli all'assaggio: e per una come me che ha una certa reticenza ad accostarsi alla carne di agnello, è tutto dire ....
Mi piace l'abbinamento con le mele cotogne e l'uso delle spezie abbatti-grassi!

dada ha detto...

Mi piace sempre come riesci a spaziare con grande disinvoltura. Questo piatto è delizioso (adoro l'agnello) e il sapore particolare delle cotogne lo rende unico.
L'header come al solito adattissimo ;-)
Un abbraccio e buona domenica

giulia ha detto...

Che piatto interessante!!! L'agnello mi piace molto e questa versione con le mele mi manca proprio! Mi sa che lo proverò quando ho la mamma qui da me, figurati se GL si azzarda ad assaggiarlo!!! Ti farò sapere, appena trovo il tempo per dedicarmi alla cucina... Ultimamente troppo poco!!!
Buona domenica :*** giulia

Lydia ha detto...

Questa è l'Alex che adoro, anche se non amo l'agnello!!!!

Castagna e Albicocca ha detto...

La tajine è una di quelle cose che vorrei fare da una vita ma poi non faccio mai.
Questa mattina volevo preparare il tuo pane in cassetta...parto in quinta tutta felice, vado a leggere la ricetta e scopro che deve stare 16 ore in frigo...non è fattibile...domani è lunedì! Sigh.
vabbé me ne sto qui a leggere il blog.
Castagna

simo e ... ha detto...

che meraviglia, e che modo insolito per preparare qualcosa di diverso (e salato) con le cotogne! senz'altro da provare
ciao

Cuocopersonale ha detto...

Sempre super siete...
vi ho aggiunte ai link del mio blog e vi sostengo.. spero farete altrettanto..
buona cucina.. matteo

Ciboulette ha detto...

ho ancora del capretto in freezer, yuhuuu! E ci avrei pure quei 7-8 kg da smaltire, che dici ce la faccio nutrendomi di agnello speziato? :D
Scherzi a parte, se non trovo le mele cotogne vado di mele annurche, ma la ricetta la provo. Un bacio!

Ps: a-do-ro la foto

colombina ha detto...

devo imparare a fare il tajine, anche perchè è buono ed è di impatto!!! Bellissima ricetta (come la solito direi!!!).
Bacioni

Miralda ha detto...

Bella questa versione mi piace per via delle mele cotogne... per una versione più light io ho testato sett scorsa in Svizzera una tajine vegetariana, era fantastica! A casa invece ho solo sperimentato con il pesce (merluzzo), rigorosamente senza burro:-) e tante spezie (ma quello nella foto è coriandolo o prezzemolo?)

luxus ha detto...

questa meravigliosa preparazione è decisamente nelle mie corde: da buona sarda amo la carne d'agnello, ho da poco cominciato ad apprezzare l'accostamento della frutta alla carne e da sempre adoro le spezie. grazie per la ricetta, e complimenti per le sempre splendide foto.

il ramaiolo ha detto...

Mi ricorda un viaggio lontano... Ciao!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Erbe e spezie sono grandi alleate nel periodo della morigeratezza :-)
Buona settimana Baci

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

*Barbara, io conosco solo la gelatina di cotogne regalatami dalla vicina e quella è veramente immangiabile :-) Ora ho rivalutato questo frutto

*Arabafelice, proverò di sicuro anche con il pollo, ancora più light. Dove sei in Arabia?

*Manuela e Silvia, il contrasto dolce e speziato merita

*Terry, anche io vorrei comprarmi la tajine di coccio, ma non so piú dove mettere la roba. Quindi per ora devo farmi bastare una semplice pentola

*One Girl in the Kitchen, le ho trovate nel mio solito negozietto turco e sinceramente non avevo idea che la stagione fosse già passata da tempo. Pensavo proprio di aver postato una ricetta "di stagione" :-))

*Gloria, e io che pensavo di essere l'ultima a non averle ancora provate

*Lenny, puoi fare la ricetta anche con altri tipi di carne. A me l'agnello piace molto

*Dada, in questo periodo sto davvero saltando da un tipo di cucina all'altro. Prossima tappa: India

*Giulia, stai lavorando molto? Ti abbraccio

*Lydia, :-)) Col pollo, falla col pollo

*Castagna, ah mi hai ricordato quel pane in cassetta con le orecchie di topolino che a me non è venuto proprio come doveva. Se ti riesce meglio fammi sapere

*Simo, è che mi sono stufata della bistecchina alla griglia con l'insalatina

*Matteo, grazie, verrò a visitare il tuo blog

*Ciboulette, ecco, il capretto ancora meglio, viene più saporito! Sai che le mele annurche non le ho mai provate? Sono simili?

*Colombina, niente di più facile. Fanno tutto le spezie

*Miralda, io l'anno scorso avevo provato la tajine di zucca e fichi ed era molto buona. Ci si può davvero sbizzarrire, con o senza carne

*Luxus, grazie a te

*Il ramaiolo, magari poterlo fare adesso

*Twostella, per forza, bisogna lavorare di fantasia, altrimenti è dura :-)

Buona giornata
Alex

NIGHTFAIRY ha detto...

Mi piace tanto la cucina araba!bellissima la tua realizzazione..un bacione e buon lunedì!

Camomilla ha detto...

Io non sono una grande amante dell'agnello, però ti devo dire che questo piatto mi attira moltissimo, anche perché non ho mai assaggiato le mele cotogne in qualcosa che non fosse una confettura. Posso sempre provare con la carne di maiale o di pollo, che dici?
Un abbraccio, buona giornata!

arabafelice ha detto...

Sono sul Mar Rosso, a nord di Jeddah...piu' o meno davanti all'Egitto ;-)

Saretta ha detto...

SOno incantata Alex!bacione

pinguil ha detto...

con l'agnello ho ancora qualche difficoltà "mentale".. non riesco proprio a mangiarlo, figuriamoci a cucinarlo!!! pero' è una bella idea

Diletta ha detto...

Io adoro le tagine!!!
Bravissima!
D.

giulia ha detto...

Ho copiato la ricetta... Domani la provo!!!
Si, queste due settimane sono di fuoco, abbiamo un commercial review da oggi fino a giovedì, ed è tutto un correre per sistemare tutto alla perfezione! Quindi straordinari su straordinari!!! Domani sono libera giusto perché altrimenti avrei lavorato sette giorni filati e questo non è proprio consentito!!!
Non vedo l'ora di essere a giovedì pomeriggio, per avere un giorno e mezzo di riposo!!!
Ti faccio sapere come viene l'agnello!!!
Un bacione giulia :****

MarinaV ha detto...

Devo dire che più la leggo questa ricetta e più mi ispira.
Ho solo paura che l'autoctono di casa mia non gradisca le cotogne.
Qui c'è un proverbio: quel che il contadino non conosce, non lo mangia. E il mio autoctono fa contadino di cognome!

Gaia ha detto...

ho il tajine ancora da rinnovare. che sia la volta buona?

Aiuolik ha detto...

Io per le mele cotogne sono ancora nella fase "gelatina zuccherosa che neanche mi piace tanto". Mai provate in un piatto salato, ma mi sembra una buona idea!

Uvetta ha detto...

Alex, che meraviglia! da sperimentare assolutamente quanto prima. Mi hanno giusto consigliato da poco una macelleria ovina che devo provare a Torino. Ma le carote rimangono cotte o un po' al dente?

I pasticci di Roby ha detto...

Che blog meraviglioso...non vi perderò di vista!Buonanotte,Roby