mercoledì 29 agosto 2007

Risolatte nero - per una giornata nera

Risolatte nero_2

Giornata nera ieri, o quasi. Mi hanno tolto un dente. Il n° 26. Non è stata proprio una passeggiata. Ora mi ritrovo 4-5 punti in bocca (e vi giuro, non ho la minima idea perchè abbiano cucito tanto) e mi sento di avere le guance di un criceto paffutello. L'anestesia è stata una bomba, mi ha paralizzato due terzi del viso per oltre 5 ore. È brutto non avere il controllo sulle proprie labbra e continuare a sbrodolarsi tutto addosso!! Comunque. Questo per dirvi che è iniziato un (spero breve) periodo di pappette, minestrine e vellutate. Se avete qualche ricettina sfiziosa sono grata per qualsiasi segnalazione :-)

Intanto vi propongo questo risolatte nero. Da quando sono tornata dalle vacanze romane ho un periodo di predilezione per la cucina asiatica. Non me ne voglia chi proprio non la ama ... tornerò presto a cucinare anche con ingredienti più facilmente reperibili :-)
Il riso nero della foto è un riso glutinoso (ricco di amido e non di glutine) tailandese che ho trovato nel negozio di prodotti asiatici. Da non confondere con il riso nero tipo Venere). Se non lo trovate potete usare un normale riso bianco. Per il risolatte va bene anche uno per risotti. Cambiano poi ovviamente i tempi di cottura che per il riso nero glutinoso sono molto lunghi.

Ingredienti:
  • 250 gr di riso nero glutinoso
  • 1 barattolo di latte di cocco (400 ml)
  • 50 g di zucchero di canna
  • 4 bacche di cardamomo o 1/2 cucchiano di cardamomo in polvere
  • 1 mango maturo
Preparazione:
Lavare bene il riso nero e lasciarlo in ammollo per almeno 2 ore. Scolare l'acqua e sciacquarlo nuovamente. Mettere il riso in una pentola con 100 ml di acqua, il latte di cocco, lo zucchero e i semini pestati delle bacche di cardamomo (o il cardamomo in polvere). Portare ad ebollizione, ridurre quindi la fiamma e coprire la pentola con un coperchio. Far cuocere a fuoco basso per circa un'ora mescolando di tanto in tanto. Il risolatte è pronto quando sarà leggermente al dente e avrà assorbito tutto il liquido. Se dovesse risultare troppo duro, aggiungete altro latte di cocco o un po' d'acqua. Durante la cottura il colore del riso è violaceo, mentre una volta raffreddato risulta nero come nella foto. Servire freddo con pezzetti di mango.
Se usate del riso normale risparmiate il tempo di ammollo.

Risolatte nero_3

Deutsche Ecke

Schwarzer Milchreis

Zutaten:
  • 250 g schwarzer Klebreis (aus dem Asialaden)
  • 1 Dose Kokosmilch
  • 50 g brauner Zucker
  • 4 Kardamomkapseln
Vorbereitung/Zubereitung:
Den Reis gut durchspülen und mindestens 2 Stunden in kaltem Wasser einweichen.
Wasser abgießen und Reis nochmal gut durchspülen.
Mit 0,1 l Wasser, der Kokosmilch und dem braunen Zucker und den zerstossenen Kardamomsamen bei starker Hitze zum Kochen bringen, danach die Hitze reduzieren und bei geschlossenem Deckel ca. 1 Stunde weiterköcheln lassen. Gelegentlich umrühren. Der Milchreis ist gar, wenn er einen ganz leichten Biss hat und die Flüssigkeit fast ganz aufgesaugt ist. Während des Garens ist die Farbe des Reis lila, nach dem Erkalten wird der Reis pechschwarz. Den Milchreis kalt und mit frischem Mango servieren.

Risolatte nero

26 commenti:

nightfairy ha detto...

Così nero fa quasi impressione!eheh...Come ti capisco, sono 3 anni che regolarmente vado dal dentista: prossimo appuntamento?!domani mattina naturalmente!
Un abbraccio, guarisci presto!

Grissino ha detto...

Molto coreografico, se qualcuno me lo facesse lo assaggerei volentieri ma farlo io... no grazie. Preferisco allora un semolino :-)


Hai tutta la mia solidarietà per il dente!

Aiuolik ha detto...

Io odio andare dal dentista, per cui hai tutta la mia solidarietà :-)
Il risolatte è molto interessante anche se non so quanto sarà facile reperire tutti gli ingredienti.
Come suggerimento, oltre a gazpacho e similari della cucina spagnola, potresti provare la vellutata di zucca: è buonissima!
Buona guarigione,
Aiuolik

Scribacchini ha detto...

Ma povera! Non credo ti consoli se ti dico che un mio dente del giudizio ha richiesto 5 punti. Magari però ti fa sentire nella norma ;-) Riguardo all'anestesia non è escluso che tu sia molto sensibile agli anestetici e sia preferibile diminuire la dose. Fallo presente se la passeggiata avesse da ripetersi.
Per le pappette asiatiche, butta l'occhio da Arfi - Homemades. Di recente ha pubblicato alcuni confort foods indonesiani mooolto sfiziosi. Da noi invece trovi una crema fredda salata che potrebbe piacerti. Guarisci presto. Kat

chiara ha detto...

A me questo contrasto nero-arancione mi ispira molto!
Deve essere stato sicuramente buonissimo anche se dubito che tu te lo sia gustato molto!

Se riesco a reperire gli ingredienti ci provo!

stelladisale ha detto...

è tanto che voglio provare a fare il risolatte, e questo col latte di cocco e il cardamomo mi sembra l'ideale, però bianco, mi fanno impressione le cose nere, come la pasta al nero di seppia..
ciao!

adina ha detto...

passato un po' il mal di denti? pure io voglio provare a fare questo risolatte, non li ho mai fatti, e mi piacciono da matti. nero poi mi intriga. il contrasto con qualsiasi colore rende il nero luminoso. e lo dico io, che amo il bianco! :-) chissà se trovo un riso nero glutinoso a milano...

Sigrid ha detto...

oh povera!! (e pensa che proprio il 26 mio temo farà la stessa fine fra non moltisismo... :-( Comunque, su, zuppe forever, è sempre una buona scusa per inventare un po' di passatine nuove :-)

Francesca ha detto...

povera Alex! Ti sono vicina con il pensiero, comunque ti sei saputa consolare molto bene. Questo riso nero thai che hai usato non lo conoscevo, interessante. Un bacio e spero che almeno l'anestesia si sia riassorbita. Baci!

Lalla ha detto...

cara
come ti capisco io ho dovuto togliere tutti e 4 i denti del giudiz perchè mi portavano un sacco di problemi alle orecchie impedendomi di fare immersioni .... 5 punti per ognuno e la faccia a palloncino per intere settimane.... brutto brutto brutto
bee nn disperarare che in breve tutto torna alla normalità....
dimenticavo spettacolare il riso nero .... nn ho mai avuto il coraggio di comprarlo ma prima o poi ci proverò
bacioni lalla

Alex e Mari ha detto...

Oggi una risposta collettiva ... mi mancano un po' le forze. Grazie a tutti per la vostra solidarietà, siete tutti carinissimi! Oggi ho la pressione sotto i piedi e sto quasi peggio di ieri dopo l'intervento. La guancia da cricetino cresce. E pensare che volevo lavorare oggi ... nisba. Sono "schlappi schlappi" come dicono qui (debbbbbbole, come dice mia sorella).
A pranzo ho provato a mangiare un po' di ricotta. Ragazzi ... non riesco ad aprire manco più la bocca. Evvai a bere con la cannuccia.
Passerà, lo so, ma quanto mi sento debbbbbole.
Adina, bentornata! Sigrid, prepara le zuppe prima di farti togliere il dente ... e bevi tanto tè alla salvia! Aiuolik, la zucca è qui pronta ad essere trasformata in vellutata! Un abbraccio, Alex

elisa ha detto...

Cara Alex..pensa che io 2 anni fa ho avuto il tuo stesso intervento e il giorno dopo sono andata ad un matrimonio..a guardare gli altri abbuffarsi di cibo!!Che sfiga..ti capisco cara..ora tutto cibo liquido o cremoso!

Gourmet ha detto...

Piccinaaaa..... :(
Ho consultato il mio Rob ( che è dentista)... il gonfiore è normale.. mi chiedeva se l'intervento te lo hanno fatto in ospedale o in studio.. c'è differenza con il quantitativo di anestesia somministrato!
Riposati e fatti coccolare!! Aspettiamo le pappette e i semolini (dolci,li adoro!) bacetti

Giovanna ha detto...

siamo tutti dal dentista domattina!!! anch'iomal di denti!!
:(
questo riso e spettacolare e le foto di più:)

Christian ha detto...

Ciao Alex, forza e coraggio per il dente.

Molto interessante il riso nero, si posso fare delle cosine sfiziose e scenografiche.

Gourmet ha detto...

P.s. consiglio del dutur:sciacqui con acqua e sale per eliminare il gonfiore!!!
beso

Alex e Mari ha detto...

Bella ciao bella... ma povera... sono con te ... e ti facio un po' di coccole virtuali...
Il riso nero... interessante!
E' davvero molto nero!
MARI

fabdo ha detto...

Poveraaaaaa :( Uffa...Uffa :(
Che dire?! Ahh ecco, per rimanere in tema salute, ti giro questa: "Riflessione sui requisiti per il nostro benessere di ogni giorno..."
Lo so che sei debole e indolenzita, ma un sorriso te lo strappo! ^-^

"Dicono che tutti i giorni dobbiamo mangiare una mela per il ferro e una banana per il potassio. Anche un´arancia per la vitamina C e una tazza di tè verde senza zucchero, per prevenire il diabete.
Tutti i giorni dobbiamo bere due litri d´acqua (sí, e poi espellerli, che
richiede il doppio del tempo che hai perso nel berli).
Tutti i giorni bisogna mangiare un Actimel o uno yogurt per avere i "L.Casei Immunitas", che nessuno sa bene che cosa cavolo sono, peró sembra che se non ti ingoi per lo meno un milione e mezzo di questi bacilli (?) tutti i giorni, inizi a vedere sfocato.
Ogni giorno un´aspirina, per prevenire l´infarto, e un bicchiere di vino rosso, sempre contro l´infarto. E un altro di bianco, per il sistema nervoso. E uno di birra, che giá non mi ricordo per che cosa era. Se li bevi
tutti insieme, ti potrebbe venire un´emorragia cerebrale, peró non ti preoccupare perché non te ne renderai neanche conto.
Tutti i giorni bisogna mangiare fibra. Molta, moltissima fibra, finché riesci a "produrre" un maglione.
Si devono fare tra i 4 e 6 pasti quotidiani, leggeri, senza dimenticare di masticare 100 volte ogni boccone.
Facendo i calcoli, solo per mangiare se ne vanno 5 ore.
Ah, e dopo ogni pasto bisogna lavarsi i denti, ossia dopo l´Actimel e la fibra lavati i denti, dopo la mela i denti, dopo la banana i denti... e cosí via finché ti rimangono dei denti in bocca, senza dimenticarti di usare il filo interdentale, massaggiare le gengive e il risciacquo con Listerine!
Meglio ampliare il bagno e metterci il lettore di CD, perché tra l´acqua, le fibre e i denti, ci passerai varie ore lí dentro.
Bisogna dormire otto ore e lavorare altre otto, piú le 5 necessarie per
mangiare, 21. Te ne rimangono 3, sempre che non ci sia traffico.
Secondo le statistiche, vediamo la tele per tre ore al giorno.
Giá, non si puó, perché tutti i giorni bisogna camminare almeno mezz´ora (per esperienza: dopo 15 minuti torna indietro, se no la mezz´ora diventa una!.
Bisogna mantenere le amicizie perché sono come le piante, bisogna
innaffiarle tutti i giorni. E anche quando vai in vacanza, suppongo.
Inoltre, bisogna tenersi informati, e leggere per lo meno due giornali e un paio di articoli di rivista, per una lettura critica.
Ah! Si deve fare sesso tutti i giorni, peró senza cadere nella routine: bisogna essere innovatori, creativi e rinnovare la seduzione. Tutto questo ha bisogno di tempo (e dopo bisogna lavarsi i denti, ricorda!).
Bisogna anche avere il tempo di spazzare per terra, lavare i piatti, i panni, e non parliamo se hai un cane o ... dei FIGLI!!!
Insomma, per farla breve, i conti mi danno 29 ore al giorno. Quindi i conti non tornano. L'unica
possibilitá che mi viene in mente é fare varie cose contemporaneamente, per esempio: ti fai la doccia con acqua fredda e con la bocca aperta cosí ti bevi i due litri d´acqua. Mentre esci dal bagno con lo spazzolino in bocca fai l´amore col compagno/a, che nel frattempo guarda la tele e ti racconta,
mentre tu lavi per terra.
Ti é rimasta una mano libera?? Chiama i tuoi amici! E i tuoi! E bevi il vino(dopo aver chiamato i tuoi ne avrai bisogno).
E meno male che siamo cresciuti, se no dovremmo trangugiare un Danito Extra Calcio tutti i giorni.
Uuuuffff!
Peró se ti rimangono due minuti liberi, invia questo messaggio ai tuoi amici(che bisogna innaffiare come una pianta) mentre mangi una cucchiaiata di Total Magnesium, che fa un mondo di bene.
Adesso ti lascio, perché tra lo yogurt, la mela, la birra, il primo litro d´acqua e il terzo pasto con fibra della giornata, giá non so piú cosa sto facendo peró devo andare urgentemente al bagno. E ne approfitto per lavarmi i denti...
^-^

kus kusje ^.^ lievert! Sterkte!!!!

p.s. dimenticavoooooo: questo riso è qualcosa di straordinario...già solo a vedere quei colori attraverso le foto magistrali l'acquolina fa capolino!

Alex e Mari ha detto...

Che forti che siete tutti!! Grazie per il supporto! Sandra, sei un mito ... acqua e sale sta aiutando. Grazie a te e a Rob.
Fabdo, per poco non mi saltano in punti in bocca a leggere il tuo commento!!!! E pensare che io tutti quegli accorgimenti li ho sempre seguiti ... eppure il dente me l'hanno tolto lo stesso :-))
Oggi sto un po' meglio.
Giovanna, ti penso e incrocio le dita per il vostro appuntamento :-)
Elisa, certo che tempismo ... non ti potevano togliere il dente dopo il matrimonio?!
Buona giornata a tutti, Alex

Elisa ha detto...

Povera Alex :(
A me e` successo con due ottavi inclusi, i denti del giudizio superiori che non avevano alcuna voglia di uscire ma che spingevano gli altri in avanti... quindi oltre ad avulsione e punti c'e` stata una una bella incisione e una bella guancia gonfia... fortunatamente una sola.

P.S. scopro sempre piu' romane con origini abruzzesi ;)
P.P.S. perche' tu e Mari non create due utenti diversi, cosi' i post si differenziano anche in base al nome e non solo alla lingua. Si puo' fare dall'amministrazione di blogger.

Ilva ha detto...

Stunning photos!

Dolcetto ha detto...

Oh Alex, posso ben immaginare il fastidio! Dal dentista ne ho fatte di ogni, e anch'io odio quando l'anestesia è forte e ti senti una vecchietta che si sbrodola mangiando!
Molto orisinale questo risolatte, io adoro la cucina asiatica quindi approvo in pieno questa ricetta!
Ho comprato le prugne: spero di riuscire a provare la tua ricetta postata qualche giorno fa.
Un abbraccio, buon fine settimana

Orchidea ha detto...

Che meraviglia questo riso nero al latte di cocco... adoro il riso e latte. Lo proverò.
Ciao.

Alex e Mari ha detto...

*Elisa, anch'io sono rimasta sorpresa che siamo in tanti ad avere origini abruzzesi! Agli utenti separati ci ho pensato anch'io, devo solo capire con calma come si fa ... mo' mi applico!

*Ilva, thank you so much!

*Dolcetto, hai colto la situazione: mi sono sentita (e mi sento tutt'ora) una vecchietta! Se fai il dolce con le prugne fammi sapere!!

*Orchidea, sono contenta che ti piaccia. Il latte di cocco è talmente versatile. Lo uso molto.

Buon fine settimana a tutti, Alex

Petra ha detto...

Wow, was für tolle Fotos!

mamma3 ha detto...

Hai fatto bene a mandarmi il link, mi sembra un piatto coccoloso, adatto per tirarsi su e farsi appunto due coccole a tavola! Grazie, Elga